Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

ESPERIENZE

Pubblicato in Esperienze

L'alternanza scuola-lavoro rappresenta ormai una realtà per la maggior parte degli studenti italiani. Nello spirito della normativa di riferimento (Legge 107/2015), l’alternanza rappresenta una metodologia didattica che unisce sapere e saper fare per lo sviluppo delle competenze fondamentali utili ad affrontare un mondo in continuo cambiamento. Se, però, il valore formativo dell’alternanza è chiaro, altrettanto fondamentale è la sua valenza orientativa, per favorire le scelte professionali di ogni studente.

Il percorso in alternanza scuola-lavoro rappresenta infatti un'esperienza cruciale per ogni singolo studente per conoscere meglio i contesti di lavoro e verificare le proprie motivazioni e aspirazioni professionali. Ma con quali metodologie e strumenti la scuola gestisce e promuove la valenza orientativa delle esperienze in alternanza? Esiste l'esigenza di offrire agli studenti strumenti didattici utili per riflettere su propri processi di apprendimento e di orientamento, proprio al fine di valorizzare le esperienze di alternanza all'interno del progetto di sviluppo professionale di ogni studente.

In questo ambito, le tecnologie digitali offrono già alcuni strumenti molto utili: a cominciare dall'e-portfolio, che, come vedremo, è stato sperimentato nell'ambito dell'orientamento per l'alternanza scuola-lavoro dall'Università di Camerino.

Pubblicato in Esperienze

Se ci pensiamo bene è l'uovo di Colombo: da un lato abbiamo una emergente domanda di orientamento da parte degli studenti che rischiano di fare scelte importanti senza conoscere le dinamiche del mondo del lavoro e l'evoluzione delle professioni e, dall'altro lato, le Regioni stanno creando moderni sistemi territoriali di servizi pubblici per il lavoro, in grado di assicurare ai cittadini e alle imprese assistenza e supporto nella qualificazione delle risorse umane e nella ricerca di professionalità.

Grazie al programma "Scuola al Centro", la Regione Toscana ha aperto le porte dei Centri per l'Impiego al sistema scolastico e ha messo a disposizione di oltre 4500 studenti dell'ultimo anno delle scuole toscane un set di risorse informative e di qualificati servizi di orientamento, che diventano parte integrante dell'offerta di alternanza scuola-lavoro.

Ecco cosa prevede il progetto.

Pubblicato in Esperienze

Con l’orientamento siamo tutti in campo. Ogni anno scuole, famiglie e sistemi territoriali si trovano a investire energie e risorse per accompagnare i ragazzi nella costruzione del proprio futuro. Le iniziative sono tante e variegate ma, nonostante il grande impegno, spesso abbiamo difficoltà a comprendere quanti e quali benefici produca un intervento di orientamento. 

Per rispondere a questa esigenza, è stato pensato e avviato il progetto internazionale KeyWay, con la partecipazione di enti pubblici e privati e centri di ricerca nell'ambito dell'orientamento. Nella prima fase del progetto è stata elaborata una mappa di indicatori utili per rilevare l'impatto che un servizio o un sistema territoriale di orientamento produce su vari livelli che vanno dalla singola persona alla società in generale.

Pubblicato in Esperienze

L'orientamento è una delle princiali e più specialistiche funzioni dei Centri per l'Impiego e una delle azioni fondamentali nell'ambito delle politiche attive per il lavoro. Soprattutto quando ai servizi per l'impiego si rivolgono persone giovani è fondamentale poter avere a disposizione strumenti digitiali in grado di favorire e accompagnare le attività di orientamento, al fine di fornire un supporto nella delicata fase di analisi e scelta di un obiettivo professionale e nella stesura di un piano di azione per rendere quell'obiettivo accessibile.

A questo scopo molti enti e scuole utilizzano il software SORPRENDO, proprio a supporto di attività di orientamento specialistico. Oggi incontriamo il dottor Angelo Giovanni Amerio, che condividerà la sua esperienza con SORPRENDO nell'ambito dei percorsi di orientamento realizzati dal Centro per l'Impiego di Asti.

Il dottor Angelo Giovanni Amerio si occupa del Programma Obiettivo Orientamento Piemonte e coordina i servizi di orientamento sul territorio di Asti, curandone il raccordo con il Centro per l'Impiego e con il Servizio Orientamento Giovani.

Pagina 1 di 7

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.