Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

Se ci pensiamo bene è l'uovo di Colombo: da un lato abbiamo una emergente domanda di orientamento da parte degli studenti che rischiano di fare scelte importanti senza conoscere le dinamiche del mondo del lavoro e l'evoluzione delle professioni e, dall'altro lato, le Regioni stanno creando moderni sistemi territoriali di servizi pubblici per il lavoro, in grado di assicurare ai cittadini e alle imprese assistenza e supporto nella qualificazione delle risorse umane e nella ricerca di professionalità.

Grazie al programma "Scuola al Centro", la Regione Toscana ha aperto le porte dei Centri per l'Impiego al sistema scolastico e ha messo a disposizione di oltre 4500 studenti dell'ultimo anno delle scuole toscane un set di risorse informative e di qualificati servizi di orientamento, che diventano parte integrante dell'offerta di alternanza scuola-lavoro.

Ecco cosa prevede il progetto.

Pubblicato in Esperienze

L'orientamento è una delle princiali e più specialistiche funzioni dei Centri per l'Impiego e una delle azioni fondamentali nell'ambito delle politiche attive per il lavoro. Soprattutto quando ai servizi per l'impiego si rivolgono persone giovani è fondamentale poter avere a disposizione strumenti digitiali in grado di favorire e accompagnare le attività di orientamento, al fine di fornire un supporto nella delicata fase di analisi e scelta di un obiettivo professionale e nella stesura di un piano di azione per rendere quell'obiettivo accessibile.

A questo scopo molti enti e scuole utilizzano il software SORPRENDO, proprio a supporto di attività di orientamento specialistico. Oggi incontriamo il dottor Angelo Giovanni Amerio, che condividerà la sua esperienza con SORPRENDO nell'ambito dei percorsi di orientamento realizzati dal Centro per l'Impiego di Asti.

Il dottor Angelo Giovanni Amerio si occupa del Programma Obiettivo Orientamento Piemonte e coordina i servizi di orientamento sul territorio di Asti, curandone il raccordo con il Centro per l'Impiego e con il Servizio Orientamento Giovani.

Pubblicato in Esperienze

In queste prime settimane del 2016 dovrebbe prendere avvio (con non poche difficoltà) il nuovo sistema dei servizi per l’impiego, uno dei pilastri del modello europeo che prevede un mercato del lavoro più dinamico, ma con servizi e strumenti in grado di accompagnare le persone verso le migliori opportunità lavorative e, in alternativa, verso percorsi di qualificazione e riqualificazione professionale. Si tratta di una grande sfida dove diventa fondamentale la centratura dei servizi sui bisogni soggettivi di ogni singola persona: quindi fortemente basato sull’esito delle attività di orientamento. Ma cosa prevede in questo senso il Decreto 150/2015 sui Servizi per il Lavoro? 

Pubblicato in News

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.