Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

Inizia con questa intervista un viaggio lungo la nostra Penisola per capire quali sono e come funzionano i sistemi di orientamento delle Regioni. L’orientamento rappresenta infatti una leva strategica nella lotta a fenomeni complessi con costi sociali molto elevati come la dispersione scolastica e universitaria, il fenomeno dei NEET e la disoccupazione lavorativa. Sempre più persone, nel corso della propria vita, hanno la necessità di orientarsi (nella scelta della scuola e dell’Università, nella scelta della professione da svolgere o nella decisione di diventare imprenditori) o di “riorientarsi” (durante la propria carriera, per scelta o per necessità). Per questo motivo i servizi di orientamento devono essere accessibili e forniti con continuità nel territorio, anche da enti diversi, ma all’interno di un “sistema regionale” che possa assicurare qualità dei servizi e professionalità adeguate a tutela delle persone che ne hanno bisogno e che hanno il diritto di poterne usufruire.
In Italia, non siamo all’anno zero e tutte le Regioni, in modi diversi, stanno affrontando questa sfida dell’orientamento, partendo dai progetti nelle scuole, dai servizi offerti dai Centri per l’Impiego e fino ad arrivare ad iniziative rivolte agli adulti nell’ambito della formazione permanente.

Il nostro “viaggio" alla scoperta di queste esperienze, inizia dal Piemonte, Regione che ha una lunga e ricca tradizione in questo ambito, incontrando la dottoressa Raffaella Nervi, referente regionale per l’orientamento e coordinatrice del progetto regionale OBIETTIVO ORIENTAMENTO PIEMONTE, caratterizzato da uno specifico “traguardo strategico condiviso: fare sistema, ma soprattutto essere un sistema, nell’ottica di trasferire omogeneamente su tutti i territori competenze, innovazione, opportunità.”

Pubblicato in Esperienze

Siamo pronti al lancio della versione Beta di SORPRENDO REVOLUTION. La nuova piattaforma italiana per l'orientamento è in dirittura d'arrivo, con una tecnologia innovativa e nuovi contenuti e funzioni.

La piattaforma integra sempre più l'approccio europeo alle Career Management Skills, ampliando l'attenzione all'accessibilità di informazioni aggiornate e pertinenti, in supporto ai processi decisionali dei giovani e promuovendo l'acquisizione di specifiche competenze di orientamento utili per gestire al meglio le transizioni e lo sviluppo del proprio progetto formativo e professionale.

SORPRENDO REVOLUTION rappresenta un salto di qualità per i servizi di orientamento in Italia, per le scuole e i Centri per l'Impiego. Si tratta infatti di una piattaforma digitale che accompagna le persone nel proprio percorso strategico di scelta del proprio futuro professionale. Una risorsa fondamentale per i giovani e per le famiglie, ma anche per chi deve ripensare il proprio lavoro e la propria carriera professionale. 

Nei prossimi giorni sarà disponibile una versione Beta, per iniziare a conoscere e testare le nuove funzionalità ed esplorare la piattaforma. Per scoprire insieme lo strumento e tutte le novità, dal vivo, è in programma il webinar 'SORPRENDO REVOLUTION: una nuova tecnologia a disposizione dell'orientamento' il 15 ottobre 2018, alle ore 15. Per iscriversi, clicca sul seguente link: http://www.sorprendo.it/webinar-sorprendo

Stay tuned!

Pubblicato in News

Offrire un piano di orientamento che accompagni ogni studente nella costruzione di quelle competenze di orientamento utili per gestire autonomamente e consapevolmente le proprie scelte di studio e di lavoro: questo l'obiettivo previsto nelle 'Linee guida per l'orientamento permanente' emanate dal MIUR (2014) a cui ogni scuola dovrebbe ambire per garantire in forma piena il successo formativo dei propri studenti. Questo significa, per le scuole, dotarsi di strumenti in grado di gestire il percorso di orientamento di ogni singolo studente, per aiutarlo ed elaborare la propria personale scelta per il futuro.

A questo scopo, molte scuole si sono già dotate negli anni del software SORPRENDO che, da quest'autunno, potrà contare su una nuova versione che non rappresenta solo un aggiornamento dello strumento, ma un radicale salto di tecnologia, con la creazione di una piattaforma web di nuova generazione. Continuamo con questo articolo il nostro approfondimento sulle novità che arricchiscono la nuova versione e ne aumentano le potenzialità in termini di personalizzazione del percorso di orientamento e analisi dei dati. Grazie a SORPRENDO per ogni scuola o territorio sarà infatti possibile identificare i trend principali (verso alcune professioni e non altre, verso determinati settori o aree di studio, in base ai diversi contesti territoriali, ecc.) e ottenere indicazioni utili per la programmazione di nuove attività orientative e formative (per programmare l'offerta di corsi e tirocini, per rispondere in modo efficiente alle esigenze emergenti di ogni territorio).

Pubblicato in News

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.