Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Lunedì, 01 Aprile 2019 07:57

IAEVG Conference 2019 a Bratislava. La capitale della Slovacchia ospiterà a settembre la Conferenza Internazionale sull'Orientamento. In evidenza

Dall'11 al 13 settembre 2019 Bratislava ospiterà l'annuale conferenza mondiale sull'orientamento promossa dall'associazione IAEVG - International Association for Educational and Vocational Guidance. La conferenza rappresenta uno dei principali appuntamenti per tutti coloro che fanno ricerca e innovazione nell'ambito dei modelli teorici, degli strumenti e delle metodologie per l'orientamento.

“Career Guidance for Inclusive Society”, l’orientamento come leva per promuovere una società più inclusiva: questo è il titolo della conferenza che vedrà la partecipazione, tra gli altri di Mark Savickas, promotore del modello della “Career Construction”, e di Norman Amundson, ispiratore dei modelli di orientamento partecipativi basati sull’Active Engagement.

Il programma sarà molto ampio e articolato, con 5 aree di lavoro, che comprendono anche le nuove tecnologie per l’orientamento, nuovi modelli di orientamento per un mercato del lavoro globale e le istanze di equità e di inclusione sociale, connesse all’organizzazione dei servizi e dei sistemi locali di orientamento.  Ma vediamo i temi nel dettaglio.

La Conferenza propone un programma strutturato su 5 aree di riflessione con interventi e lezioni dei massimi esperti mondiali e contributi da parte di esperti e ricercatori, con seminari, laboratori didattici e presentazioni di nuovi modelli e strumenti per l’orientamento.
I 5 temi proposti dal comitato scientifico di IAEVG sono:

Tema 1 - Una società inclusiva nell'era del precariato. La domanda di fondo è in che modo l'orientamento professionale può contribuire all'emancipazione delle persone più vulnerabili. Se pensiamo alle persone più a rischio emarginazione, con bassi livelli di istruzione o senza qualifiche, alle persone con disabilità, agli "invisibili" e ai NEET, è chiaro come l’orientamento possa essere una leva fondamentale di inclusione e riattivazione.

Tema 2 – I nuovi paradigmi teorici per l’orientamento nell’era della complessità. Gli interventi di orientamento centrati sui bisogni specifici e sulla storia di ogni singola persona richiedono nuovi approcci basati sull'interdisciplinarità e sulla multidisciplinarità per sviluppare pratiche e strumenti più olistici, personalizzati ed inclusivi. Un focus particolare ovviamente andrà al modello delle Career Management Skills promosso a livello internazionale e dalla Commissione Europea.

Tema 3 – Economie di transizione: il ruolo dell’orientamento professionale. Quando la rapidità dei cambiamenti rende più complicate le scelte e rende quasi impossibile prevedere un percorso di carriera, l’orientamento diventa marginale? O forse è proprio questo lo scenario nel quale un moderno servizio di orientamento può svolgere un ruolo fondamentale per promuovere equità sociale ed inclusione?

Tema 4 - Dall'industria 4.0 ad una società 4.0 che possa essere più inclusiva: questa è una sfida fondamentale, tutta da giocare sia sul piano politico, con misure adeguate ad accompagnare e mitigare le spinte del cambiamento tecnologico ed economico verso modelli più efficaci di coesione e inclusione sociale. Anche in questo caso, quale ruolo avrà l’orientamento in una industria 4.0 e quali innovazioni e tecnologie saranno necessarie per modernizzare e rendere i servizi più efficaci e accessibili?

Tema 5 – Orientamento e partecipazione democratica. Il tema della libertà delle scelte è un punto cardine delle moderne democrazie dove al cittadino è garantito il diritto di contribuire allo sviluppo della società attraverso il lavoro in modo da favorire la realizzazione personale e valorizzare il potenziale individuale. L’orientamento rappresenta un servizio fondamentale per garantire questa libertà fornendo ai cittadini quel supporto necessario per prendere decisioni cruciali per il proprio futuro, nello studio, nella formazione e nel lavoro. Quanto e fin dove l’orientamento deve sostenere questo processo di “attivazione” dei cittadini alla consapevolezza dei propri diritti e alla partecipazione alla vita democratica attraverso le scelte di studio, di carriera e di vita, rimane una questione aperta.

Temi sicuramente attuali e cruciali per lo sviluppo delle moderne società, ma che non trovano ancora adeguato spazio di confronto e dibattito nel nostro Paese.
Per maggiori informazioni e approfondimenti, questo è il sito della Conferenza https://iaevgconference2019.sk/

Questo è il sito di IAEVG: https://iaevg.com/.

Letto 205 volte

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.