Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Giovedì, 25 Febbraio 2016 09:53

Idee per l'Alternanza scuola lavoro: il Laboratorio di Orientamento alle Professioni In evidenza

In questi giorni a tutte le scuole stanno finalmente arrivando i finanziamenti per la realizzazione dei percorsi in Alternanza Scuola Lavoro secondo il monte ore previsto dalla Legge 107/2015: 400 ore negli istituti tecnici e professionali e di 200 ore nei licei, da attuare nel triennio, a partire dalle classi terzeNon tutte queste ore dovranno svolgersi necessariamente in un contesto di lavoro: anzi, per garantire ad ogni studente un positivo esito di queste esperienze pratiche in azienda, è fondamentale progettare e inserire inizialmente delle attività di preparazione e di orientamento, per avvicinare progressivamente ogni studente alla futura scelta professionale.

Un'attività fondamentale è l'orientamento alle professioni: offrire agli studenti la possibilità di esplorare diverse e nuove possibilità di carriera professionale rappresenta sicuramente una delle finalità principali di ogni percorso di alternanza. Ecco quindi una proposta di Laboratorio di Orientamento alle Professioni, già sperimentata positivamente nelle scuole e nei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.

La guida operativa per la gestione dei percorsi in Alternanza Scuola Lavoro, inviata dal MIUR a tutte le scuole secondarie di secondo grado l’8 ottobre 2015, prevede la realizzazione, all’interno del monte ore complessivo, di attività specifiche di preparazione alle esperienze di contatto con il mondo del lavoro e attività di raccordo al rientro in aula.  

Tali attività sono fondamentali per garantire una valenza positiva alle esperienze di apprendimento nei contesti di lavoro, che per la maggior parte degli studenti rappresentano il primo impatto con un contesto completamente diverso dalla scuola. Le attività di preparazione servono a fornire agli studenti tutte quelle informazioni necessarie a definire un proprio "progetto personale" di alternanza: ogni studente si troverà infatti a vivere questa esperienza in modo diverso e con l'esigenza di trovare anche risposte a domande fondamentali per orientare le proprie scelte future, rispetto allo studio e al lavoro.

Accanto a obiettivi di apprendimento legati ai diversi ambiti disciplinari, l'alternanza dovrà infatti garantire a tutti gli studenti l'acquisizione di "conoscenze e capacità di orientamento". Questo significa che la scuola dovrà, per ogni singolo studente, inserire nel monte ore di alternanza dei momenti di orientamento, progettazione e di "riflessione guidata", che aiutino lo studente a comprendere il mondo del lavoro e delle professioni, ad analizzare i propri interessi e le proprie potenzialità, a identificare quelle competenze strategiche che si possono acquisire nei contesti di lavoro, ma anche a valutare il proprio livello di "benessere" nei diversi ruoli professionali. Con l'orientamento si va a promuovere un "saper essere professionale" che sarà fondamentale per ogni studente nel futuro passaggio dalla scuola al mondo del lavoro. 

Molte sono le possibilità di integrazione dell'orientamento all'interno del monte ore degli istituti tecnici, professionali e dei licei. Oggi proponiamo un percorso breve, ma già strutturato e sperimentato in molte scuole e centri di formazione: il ‘Laboratorio di orientamento alle professioni’. Si tratta di un percorso di orientamento di 12 ore, basato su una didattica attiva e con una forte personalizzazione sulle esigenze di orientamento di ogni singolo studente. Il percorso è stato progettato in modo flessibile, con moduli di gruppo e momenti individuali, per accompagnare lo studente impegnato nel percorso in alternanza scuola lavoro, sia nella fase di preparazione alle esperienze di contatto con il mondo del lavoro, sia durante l’esperienza e sia nella fase di valorizzazione/restituzione. Il laboratorio va a coniugare un mix di azioni di tipo informativo verso il mondo del lavoro e delle professioni con azioni specifiche di orientamento formativo. Il percorso si basa sull'utilizzo del software per l’orientamento SORPRENDO, che consente agli studenti di esplorare le professioni, comprenderne le caratteristiche e le differenze, confrontandole con le proprie aspirazioni e motivazioni. Lo strumento permette la massima personalizzazione del percorso, offrendo ad ogni singolo studente di costruire progressivamente un proprio ‘percorso’ che metta a valore gli esiti delle esperienze in alternanza scuola-lavoro per gestire in modo più consapevole e strutturato la scelta post-diploma.

Per approfondire l'idea del Laboratorio di Orientamento alle Professioni, nell'ambito dell'Alternanza Scuola Lavoro, e per conoscere le modalità d'uso dello strumento SORPRENDO in tale contesto, è possibile iscriversi ai seminari on line dall'indirizzo http://www.sorprendo.it/supporto/webseminar

Per implementare il ‘Laboratorio di orientamento alle professioni’ è sufficiente scaricare la scheda tecnica del percorso in fondo a questo articolo con la descrizione fase per fase delle attività da realizzare.

Per maggiori informazioni e assistenza, cliccare qui.

Letto 5313 volte
Download allegati:

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.