Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Venerdì, 04 Novembre 2016 13:28

Verso un quadro italiano delle CMS (Career Management Skills): al via le azioni pilota in Italia. In evidenza

Le Career Management Skills (CMS) sono quelle ‘capacità che ogni persona deve possedere per gestire autonomamente e consapevolmente le proprie scelte di studio e di lavoro’. Su questo concetto sono basate le politiche europee per l'orientamento permanente (Lifelong Guidance).
La riflessione su questo tema rappresenta un tassello fondamentale nell’organizzazione dei servizi di orientamento, in modo da garantire ad ogni studente e ad ogni persona che deve cambiare lavoro quei percorsi di consulenza e di accompagnamento utili a fare il passo giusto, a selezionare le opportunità migliori, a candidarsi in modo efficace.

Anche in Italia sono in fase di realizzazione delle sperimentazioni importanti su questo modello, con l'avvio di azioni pilota per definire un quadro di riferimento sulle CMS.


La definizione di un quadro condiviso a livello internazionale sulle CMS è, in particolare, l’obiettivo del progetto LE.A.DE.R. (LEarning And DEcision making Resources), promosso dall’Università di Camerino con Pluriversum ed una rete di partners da Spagna, Romania, Grecia, Turchia e Regno Unito. Il progetto si propone in particolare di verificare sul campo quali modelli e quali strumenti di orientamento (anche digitiali) possano rispondere meglio a questo nuovo approccio e sviluppare percorsi e risorse formative per orientatori e docenti.
A questo scopo, è stata avviata la fase di sperimentazione del modello che ha previsto l’individuazione di “azioni pilota” in ogni Paese coinvolto, con l’obiettivo di calare il quadro di riferimento europeo sulle Career Management Skills nell’ambito dei principali servizi di orientamento, dalle scuole ai servizi per l’impiego, dalla formazione professionale ai servizi di orientamento e placement delle università.
In specifico, in Italia, le azioni pilota saranno realizzate all’interno di un’ampia gamma di servizi/contesti:

  • Scuola Secondaria di Secondo Grado

Le scuole sperimenteranno il modello all’interno delle attività di orientamento previste per la gestione dei percorsi in Alternanza scuola lavoro. Le scuole avranno anche a disposizione la possibilità di utilizzare il software per l’orientamento SORPRENDO per permettere agli studenti di esplorare le professioni e i relativi percorsi formativi, comprenderne le caratteristiche e le differenze, confrontandole con le proprie aspirazioni e motivazioni.

  • Enti di formazione professionale

Gli enti di formazione professionale verificheranno il modello all’interno di azioni di orientamento rivolte a due target:
- agli studenti coinvolti nei percorsi previsti dalla Sperimentazione del Sistema Duale lanciata grazie all’Accordo raggiunto in Conferenza Stato Regioni nel settembre 2015;
- ai giovani dagli 11 ai 22 anni all’interno di un’offerta di servizi di orientamento svolta tramite dei sportelli di orientamento attivi all’interno di diversi contesti territoriali.

  • Centri per l’impiego

Le azioni di colloquio individuale di orientamento previste all’interno del Programma Garanzia Giovani saranno il banco di prova per il modello delle CMS elaborato all’interno del progetto per i Centri per l’Impiego coinvolti.

  • Associazioni di servizio alle scuole

L’azione pilota prevede la sperimentazione del modello delle CMS all’interno delle attività di orientamento che saranno realizzate per accompagnare:
- gli studenti degli istituti tecnici nella scelta dell’indirizzo al termine del primo biennio;
- gli studenti delle scuole secondarie di primo grado nel processo di scelta in uscita dal percorso.

  • Università degli Studi

Il modello delle CMS sarà sperimentato nelle azioni di orientamento in entrata proposte agli studenti delle scuole superiori che devono scegliere il corso di studio universitario e in uscita, nell'ambito dei servizi di placement.

Le azioni pilota permetteranno di restituire un'analisi delle metodologie didattiche e degli strumenti che meglio si sono dimostrati in grado di sostenere lo sviluppo di tali CMS e verificare la capacità del modello individuato di mappare le competenze di orientamento promosse all'interno dei vari servizi e collegate ad attività rivolte a target con esigenze specifiche e di condividere a livello nazionale una prima proposta di lavoro per la costruzione a livello istituzionale di un quadro di riferimento riconosciuto dai vari sistemi di istruzione, formazione e lavoro.

Per maggiori informazioni sul progetto e sulle modalità di partecipazione visitate il sito: www.leaderproject.eu

 

Letto 462 volte

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.