Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Martedì, 21 Febbraio 2017 16:47

“Per un scuola aperta, inclusiva, innovativa”: 830 milioni previsti dal MIUR nell'avviso quadro PON SCUOLA In evidenza

Il MIUR ha lanciato un piano di investimenti finanziato attraverso i fondi del PON per la Scuola (Programma Operativo Nazionale) per rendere "la scuola più aperta, inclusiva, innovativa" attraverso un avviso quadro, basato su 10 azioni, che nei prossimi mesi vedrà il lancio dei relativi avvisi per le scuole.

Tra le diverse azioni, una è dedicata all'orientamento e prevede la possibilità di sostenere interventi rivolti alle studentesse e agli studenti dell’ultimo anno delle Scuole Secondarie di Primo Grado e degli ultimi tre anni delle Scuole Secondarie di Secondo Grado. Gli interventi devono agire sulle diverse dimensioni dell’orientamento, inclusa quella informativa, formativa e sperimentale e sviluppare competenze a sostegno della scelta.

 

Cos’e’ la programmazione Pon 2014 – 2020?
E’ il Programma Operativo Nazionale 2014-2020 del MIUR ed indirizzato alle scuole. Ha una duplice finalità: 
- perseguire l’inclusività, l’equità, la coesione e il riequilibrio territoriale, favorendo la riduzione della dispersione scolastica e dei divari tra territori, scuole e studenti in condizioni diverse;
- valorizzare e sviluppare le potenzialità, i talenti e i meriti personali, anche attraverso la promozione delle competenze trasversali degli studenti, comprese quelle di cittadinanza globale.

Quali sono le 10 azioni e quando usciranno i rispetti avvisi?
Competenze di base (avviso dal 20 febbraio). Gli interventi puntano a rafforzare le competenze di base delle studentesse e degli studenti per compensare gli svantaggi culturali, economici e sociali e ridurre il fenomeno della dispersione scolastica.
Alternanza scuola-lavoro (avviso dal 28 marzo). L’azione prevede la costruzione di reti locali per un’alternanza di qualità, incentivi alla mobilità degli studenti.

Competenze di cittadinanza globale (avviso dal 17 marzo). Educazione all’alimentazione e al cibo; benessere, corretti stili di vita, educazione motoria e sport; educazione ambientale; cittadinanza economica; rispetto delle diversità e cittadinanza attiva. Saranno fra i temi al centro del bando che punta a formare cittadini consapevoli e responsabili in una società moderna, connessa e interdipendente.

Cittadinanza europea (avviso dal 24 marzo). Cultura, identità e valori europei, un approfondimento specifico. Parte di questi finanziamenti sosterranno viaggi all'estero.

Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico (avviso dal 6 aprile). L'avviso si pone l'obiettivo di trasmettere a studentesse e studenti il valore dei patrimoni per la comunità: "Cultura, arte e paesaggio sono un bene comune e generano sviluppo sostenibile".

Cittadinanza e creatività digitale (avviso dal 3 marzo). Formare le studentesse e gli studenti ad un uso consapevole della Rete. Attivare percorsi per valorizzare la creatività digitale. Sono gli obiettivi di questo Avviso. L’azione è mirata, fra l’altro, al sostegno di percorsi per lo sviluppo del pensiero logico e computazionale.

Integrazione e accoglienza (avviso dal 31 marzo). Conoscenza del fenomeno migratorio, sviluppo di approcci relazionali e interculturali, offerta di spazi e momenti di socializzazione e scambio saranno al centro dell’Avviso.

Educazione all'imprenditorialità (avviso dall'8 marzo). L’Avviso ha l’obiettivo di fornire alle studentesse e agli studenti percorsi di educazione all’imprenditorialità, e all’autoimpiego, con attenzione a tutte le dimensioni dell’imprenditorialità: quella classica, quella a finalità sociale, quella cooperativa e di comunità.

Orientamento (avviso dal 13 marzo). L’azione prevede interventi rivolti alle studentesse e agli studenti dell’ultimo anno delle scuole secondarie di I grado e degli ultimi tre anni delle scuole secondarie di II grado. Gli interventi devono agire sulle diverse dimensioni dell’orientamento, inclusa quella informativa, formativa e sperimentale e sviluppare competenze a sostegno della scelta.

Formazione per adulti (avviso dal 24 febbraio). Con l’Avviso si vogliono promuovere progetti in rete per innalzare il livello di formazione degli adulti in un’ottica di apprendimento permanente.
Ciascuna azione potrà avere approcci diversi in base al tipo di intervento e di attività proposta.

Come possono partecipare le Scuole?
Le istituzioni scolastiche che intendono candidarsi per partecipare agli Avvisi, che di volta in volta saranno pubblicati devono predisporre di una propria proposta progettuale, individuando, fra gli obiettivi e le azioni proposte dai singoli Avvisi, quelle ritenute prioritarie alle esigenze della propria scuola di appartenenza. Per maggiori informazioni, in allegato il testo dell'accordo quadro.

Sul sito del Ministero è disponibile una pagina dedicata al piano, nel quale è possibile approfondire i temi oggetto del piano e rimanere aggiornati sulla pubblicazione dei singoli bandi relativi ai dieci temi indicati dal Ministero.  

In riferimento all'avviso 'Orientamento', per tutte le scuole interessate a presentare progetti innovativi, basati sull’utilizzo delle nuove tecnologie e finalizzati ad accompagnare gli studenti nel processo di scelta proponiamo di valutare la presentazione di azioni che prevedano l’utilizzo del software SORPRENDO già positivamente sperimentato dal Miur. A questo scopo abbiamo già predisposto delle proposte progettuali che ogni scuola potrà adattare al proprio contesto ed esigenze. 

Per ulteriori informazioni e supporto contattateci

Letto 664 volte
Download allegati:

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.