Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Staff SORPRENDO Sabato, 02 Novembre 2019 14:56

O come Orientamento. La valenza orientativa dei nuovi Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (PCTO)

La grande novità dei nuovi Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (PCTO), che hanno sostituito l'Alternanza Scuola Lavoro, è proprio la forte centratura di queste attività sulle competenze che servono alle studentesse e agli studenti per definire e poi gestire un proprio progetto di sviluppo professionale. Si tratta quindi di percorsi che devono mettere al centro dell'attività la soggettività di ogni studente, per aiutarlo ad esplorare i propri obiettivi, gli interessi e le proprie potenzialità, individuando nel mondo esterno alla scuola gli spazi e i contesti futuri di apprendimento e di lavoro che meglio rispondono alle proprie aspirazioni e caratteristiche. Questa valenza orientativa dei percorsi e l'esigenza di identificare le competenze trasversali che ogni studente può apprendere al termine di ogni percorso, rappresentano aspetti metodologici rilevanti e sono ben evidenziati nelle Linee Guida per la gestione dei PCTO, pubblicate dal MIUR ad ottobre 2019.

La base metodologica su cui progettare e realizzare i PCTO, in modo da dare ad ogni percorso una valenza orientativa, è il punto centrale che determinerà il buon esito di questo tipo di attività. L'approccio proposto nel documento del MIUR sottolinea l'importanza delle competenze di orientamento. Vediamo insieme gli aspetti principali di questo modello.

 

La novità più sostanziale dei PCTO è quindi legata al diverso tipo di esito atteso da ogni percorso, che non è l'apprendimento di un set uguale di competenze professionali da parte di tutti gli studenti, ma bensì lo sviluppo di competenze personali e trasversali, diverse per ogni studente, ma per questo utili proprio per una soggettiva definizione del proprio personale progetto di orientamento (chi voglio diventare, che tipo di professionalità devo acquisire, che tipo di percorso di studio devo intraprendere). Rispondere a queste domande per uno studente significa avere acquisito quelle competenze che sono previste nei PCTO e che possono essere apprese attraverso esperienze personali in contesti di lavoro, riflessione, valutazione, confronto con esperti e analizzando le proprie caratteristiche, aspirazioni e potenzialità.

La progettazione dei nuovi PCTO richiede quindi di comprendere e condividere la prospettiva pedagogica e formativa dell'orientamento che nel modello europeo delle Career Management Skills sottende le competenze trasversali e che può essere adottato dalle scuole per prendere in carico e gestire integralmente la strategia educativa, gli obiettivi e i contenuti previsti nelle recenti linee guida per la gestione dei PCTO.

"I PCTO, che le istituzioni scolastiche promuovono per sviluppare le competenze trasversali, contribuiscono ad esaltare la valenza formativa dell’orientamento in itinere, laddove pongono gli studenti nella condizione di maturare un atteggiamento di graduale e sempre maggiore consapevolezza delle proprie vocazioni, in funzione del contesto di riferimento e della realizzazione del proprio progetto personale e sociale, in una logica centrata sull’auto-orientamento." (Linee guida dei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento - Decreto 774 del 4 settembre 2019).

Se i PCTO hanno una forte valenza di orientamento, le scuole hanno quindi la necessità di creare (o consolidare) un proprio sistema di orientamento di qualità che permetta agli studenti di avere a disposizione un insieme di servizi e risorse informative (anche in forma digitali) utili per sviluppare e ampliare nel tempo quelle competenze di orientamento necessarie per gestire, durante tutto l'arco della vita, il proprio progetto formativo, professionale e di vita in una società sempre più complessa e dinamica. A livello europeo si parla di Career Management Skills proprio per identificare quel corpus di competenze di orientamento non limitate alla gestione del singolo processo di scelta, ma determinanti per costruire una carriera di studio e di lavoro. In questa prospettiva pedagogica dell'orientamento, le attività consentono alla persona di sviluppare abilità e conoscenze di tipo sociale, civico e personali che prevedono la mobilitazione di competenze trasversali come il pensiero critico, il problem solving, la capacità di collaborare, ecc. allo scopo di individuare delle traiettorie di crescita coerenti con le risorse, le opportunità e le caratteristiche dei contesti di riferimento per la persona.

I PCTO diventano quindi un'occasione preziosa per fornire a tutti gli studenti l'opportunità di sperimentarsi, preferibilmente anche al di fuori del contesto scolastico, in 'compiti di realtà' capaci di contestualizzare gli apprendimenti curricolari e acquisire competenze utili per il loro futuro. A questo scopo, è necessario prevedere già in fase di progettazione e preparazione del percorso le modalità e gli strumenti che aiuteranno lo studente a raggiungere questi obiettivi. Solo così l'esperienza, anche se breve, assumerà una forte rilevanza nel percorso individuale di orientamento e permetterà anche allo studente di apprendere in modo mirato quelle conoscenze e competenze che sono coerenti con il proprio progetto. Esistono già sperimentazioni e strumenti elaborati proprio per questa specifica finalità e già diffusi a livello internazionale.

Nonostante la riduzione delle ore e la modifica della denominazione, i nuovi percorsi PCTO sono obbligatori per tutte le scuole e la loro rilevanza è confermata, inoltre, dall’obbligo per tutti gli studenti di presentare la propria esperienza personale durante la prova orale dell’esame di maturità. Su questa tematica, per tutti i docenti che sono coinvolti nelle attività di orientamento, nei giorni 13 e 20 novembre 2019, alle ore 15:00, è in programma un Web Seminar gratuito per approfondire le novità previste nelle linee guida per la gestione dei PCTO, le attività da realizzare e gli strumenti a disposizione per stimolare la motivazione e l’apprendimento degli studenti.

Per accedere al calendario degli eventi on line e iscriversi è sufficiente collegarsi al link: http://www.sorprendo.it/supporto/webseminar.

Inoltre, un evento dedicato ai docenti sulla valenza orientativa dei nuovi PCTO è in programma a Verona, nell'ambito della manifestazione nazionale JOB&Orienta il 28 novembre 2019, dalle ore 9.30 alle 10.30, presso la Saletta Formazione Docenti 2 (pad. 6). 

 

Letto 135 volte

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.