Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

Il 13 e il 14 Novembre 2018 si terrà a Genova #Orientiamocialfuturo, il Convegno Nazionale sull'Orientamento organizzato da Regione Liguria in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e la IX Commissione della Conferenza delle Regioni. Relatori di alto livello e partecipazione attiva delle Istituzioni rendono questo appuntamento particolarmente interessante e utile per ragionare finalmente su un sistema nazionale per l'orientamento in grado di garantire questo fondamentale servizio a tutti gli studenti.
'Un sistema di qualità dell'orientamento' sarà il tema affidato al Professor Ronald Sultana dell'Università di Malta, uno dei massimi esperti internazionali su questi temi e recente autore del manuale per la qualità dell'orientamento nell'ambito del progetto internazionale MyFuture. Il manuale rappresenta uno strumento di progettazione e di riflessione per le scuole, per ripensare le proprie attività e risorse di orientamento all'interno di un modello coerente ed efficace, centrato sui bisogni di ogni studente e basato sulle metodologie condivise a livello internazionale. Il manuale è scaricabile (in inglese e italiano) sul sito del progetto MyFuture. Qualora interessate, scuole e amministrazioni regionali possono aderire alla sperimentazione del manuale su questo link: https://myfutureproject.eu/sperimenta-le-risorse/?lang=it

Ecco in dettaglio il programma delle due giornate di convegno.

Pubblicato in News

L'orientamento è al centro di una riflessione che le Regioni hanno avviato in questi mesi con il Ministero del Lavoro e con il Ministero dell'Istruzione proprio per "fare sistema" su un tema strategico quali le scelte di studio e lavoro delle nuove generazioni, ma anche i servizi e gli strumenti che possono aiutare le persone a ridefinire i propri obiettivi di carriera lungo tutto l'arco della vita. Questo tema sarà il filo conduttore della 28a edizione di JOB&Orienta, il salone nazionale dedicato all’orientamento, alla scuola, alla formazione e al lavoro, in programma alla Fiera di Verona da giovedì 29 novembre a sabato 1° dicembre 2018.

Accanto a convegni e seminari istituzionali, ci saranno workshop e incontri di formazione per docenti ed esperti di orientamento che avranno la possibilità di conoscere e sperimentare innovativi strumenti e risorse on line per l'orientamento.

Pubblicato in Eventi

Offrire un piano di orientamento che accompagni ogni studente nella costruzione di quelle competenze di orientamento utili per gestire autonomamente e consapevolmente le proprie scelte di studio e di lavoro: questo l'obiettivo previsto nelle 'Linee guida per l'orientamento permanente' emanate dal MIUR (2014) a cui ogni scuola dovrebbe ambire per garantire in forma piena il successo formativo dei propri studenti. Questo significa, per le scuole, dotarsi di strumenti in grado di gestire il percorso di orientamento di ogni singolo studente, per aiutarlo ed elaborare la propria personale scelta per il futuro.

A questo scopo, molte scuole si sono già dotate negli anni del software SORPRENDO che, da quest'autunno, potrà contare su una nuova versione che non rappresenta solo un aggiornamento dello strumento, ma un radicale salto di tecnologia, con la creazione di una piattaforma web di nuova generazione. Continuamo con questo articolo il nostro approfondimento sulle novità che arricchiscono la nuova versione e ne aumentano le potenzialità in termini di personalizzazione del percorso di orientamento e analisi dei dati. Grazie a SORPRENDO per ogni scuola o territorio sarà infatti possibile identificare i trend principali (verso alcune professioni e non altre, verso determinati settori o aree di studio, in base ai diversi contesti territoriali, ecc.) e ottenere indicazioni utili per la programmazione di nuove attività orientative e formative (per programmare l'offerta di corsi e tirocini, per rispondere in modo efficiente alle esigenze emergenti di ogni territorio).

Pubblicato in News

Nell'orientamento, poter contare su strumenti digitali aggiornati e coerenti con le moderne metodologie è un grande vantaggio. Nella scuola, come nei servizi per l'impiego e negli sportelli di orientamento delle Università, gli strumenti di orientamento rappresentano un elemento di qualità del servizio e di supporto fondamentale per gli orientatori.

In questi anni il software per l'orientamento SORPRENDO ha rappresentato, a livello nazionale, uno degli strumenti più moderni e completi per accompagnare migliaia di giovani nella costruzione del proprio progetto formativo e professionale. L'evoluzione tecnologica e la complessità degli scenari però richiedono una continua attività di miglioramento e di sviluppo degli strumenti.

Per questo, è in dirittura d'arrivo un nuovo SORPRENDO: non si tratta di un aggiornamento, ma proprio di un software diverso, basato su avanzate tecnologie e una piattaforma di nuova generazione. Un sistema molto più centrato sui bisogni degli utenti, in grado di offrire una maggiore interattività, una gamma completa di risorse informative, contenuti dinamici e funzionalità progettate per l'orientamento.

Vediamo insieme, in anteprima, tutte le novità!

Pubblicato in SORPRENDO in Italia

Nell'orientamento, poter contare su strumenti digitali aggiornati e coerenti con le moderne metodologie è un grande vantaggio. Nella scuola, come nei servizi per l'impiego e negli sportelli di orientamento delle Università, gli strumenti di orientamento rappresentano un elemento di qualità del servizio e di supporto fondamentale per gli orientatori.

In questi anni il software per l'orientamento SORPRENDO ha rappresentato, a livello nazionale, uno degli strumenti più moderni e completi per accompagnare migliaia di giovani nella costruzione del proprio progetto formativo e professionale. L'evoluzione tecnologica e la complessità degli scenari però richiedono una continua attività di miglioramento e di sviluppo degli strumenti.

Per questo, è in dirittura d'arrivo un nuovo SORPRENDO: non si tratta di un aggiornamento, ma proprio di un software diverso, basato su avanzate tecnologie e una piattaforma di nuova generazione. Un sistema molto più centrato sui bisogni degli utenti, in grado di offrire una maggiore interattività, una gamma completa di risorse informative, contenuti dinamici e funzionalità progettate per l'orientamento.

Vediamo insieme, in anteprima, tutte le novità!

Pubblicato in News

Quando parliamo di orientamento, l’attenzione va subito agli adolescenti e ai giovani impegnati nelle scelte della scuola secondaria e dell'università. L’orientamento non è però dominio esclusivo degli ultimi cicli di istruzione scolastica e, a livello internazionale, sta emergendo sempre più chiaramente il bisogno di stimolare e fornire a tutti i bambini, sin dalla tenera età, tutte quelle capacità che saranno poi utili per affrontare con successo il proprio percorso scolastico e professionale. Esistono infatti numerose esperienze di orientamento realizzate già a partire dalla scuola primaria.

I percorsi di orientamento precoce si fondano sull’insegnamento delle competenze di orientamento (che in Europa sono definite Career Management Skills), attraverso percorsi di didattica laboratoriale e orientativa. Oltre a stimolare l'apprendimento di competenze fondamentali per esplorare le proprie propensioni e per orientarsi con successo in una società sempre più complessa e dinamica, l’orientamento precoce ha come finalità quella di incrementare il senso di appartenenza dei bambini al sistema scolastico e di favorire la comprensione dell’utilità dei percorsi formativi per i propri obiettivi professionali futuri.

La Regione Friuli Venezia Giulia ha già avviato e sostenuto una serie di iniziative in questo campo, che saranno presentate il 23 Febbraio 2018 nell'ambito del convegno in programma a Pordenone, promosso dalle scuole che hanno partecipato al progetto Europeo "I know what I want to be".

Pubblicato in Eventi

Le CMS (Career Management Skills, letteralmente le capacità di gestire la propria carriera formativa e professionale) rappresentano un quadro di riferimento fondamentale sia per la persona, che ha la possibilità di individuare e potenziare le capacità di cui ha più bisogno per fare scelte fondamentali per il proprio futuro, sia per tutti gli enti e le organizzazioni che hanno il compito di fornire servizi di orientamento, per progettare, valutare e ottimizzare tali servizi, in funzione di esiti attesi e condivisi.

Si tratta quindi di costruire e condividere un quadro di riferimento per gli orientatori e mettere a disposizioni modelli e strumenti di intervento coerenti. La Conferenza di Roma, del 27 giugno scorso, promossa dall'Università di Camerino, è stata l'occasione per presentare una proposta italiana, validata a livello internazionale, che è stata sperimentata da ANPAL Servizi e da altri enti e scuole sul territorio nazionale, con esiti molto positivi.

Ma quali sono le caratteristiche e la struttura di questo modello per le CMS? Scopriamolo insieme.

Pubblicato in Esperienze

L'Europa ha centrato le politiche di orientamento permanente (Lifelong Guidance) sul concetto di Career Management Skills (CMS), che identifica quelle capacità che ogni persona deve possedere per gestire autonomamente e consapevolmente le proprie scelte di studio e di lavoro. Su questo nuovo approccio all’orientamento dal 3 al 7 ottobre 2016 è in programma un seminario internazionale promosso dall’Università di Atene nell’ambito del progetto europeo LE.A.DE.R.

Il tema delle Career Management Skills (CMS) è fondamentale per progettare e organizzare tutti i servizi di orientamento, in modo da garantire ad ogni studente e ad ogni persona che deve cambiare lavoro quei percorsi di consulenza e di accompagnamento utili a fare il passo giusto, a selezionare le opportunità migliori, a candidarsi in modo efficace.

Pubblicato in Eventi

Il progetto LEADER (LEarning And Decision making Resources), durante la sua tappa a Barcellona (11-15 aprile 2016), ha dato l'opportunità agli esperti coinvolti nel progetto di condividere idee e strumenti e di lavorare assieme per avviare una sperimentazione internazionale, finalizzata a costruire un framework europeo per le Career Management Skills (CMS).
Si tratta di un altro passo in avanti dopo la messa a punto del report "Understanding Career Management Skills" (disponibile sul sito del progetto www.leaderproject.eu), dove viene evidenziato come questo concetto sia fondamentale per promuovere l'orientamento nella scuola, nella formazione tecnica e universitaria, nei servizi per il lavoro, nei servizi sociali. Emerge anche una forte esigenza di aggiornamento e approfondimento da parte degli operatori dell'orientamento e degli insegnanti.

Pubblicato in Esperienze

L'Europa ha da tempo centrato le politiche di orientamento permanente (Lifelong Guidance) sul concetto di Career Management Skills (CMS), che identifica quelle capacità che ogni persona deve possedere per gestire autonomamente e consapevolmente le proprie scelte di studio e di lavoro. Si tratta di un tema fondamentale per organizzare tutti i servizi di orientamento in modo da garantire ad ogni studente e ad ogni persona che deve cambiare lavoro quei percorsi di consulenza e di accompagnamento utili a fare il passo giusto, a selezionare le opportunità migliori, a candidarsi in modo efficace. In questi giorni è stata pubblicato il report "Understanding Career Management Skills", dove viene evidenziato come  questo concetto sia fondamentale per promuovere l'orientamento nella scuola, nella formazione tecnica e universitaria, nei servizi per il lavoro, nei servizi sociali. Emerge anche una forte esigenza di aggiornamento e approfondimento da parte degli operatori dell'orientamento e degli insegnanti.

Pubblicato in Esperienze
Pagina 1 di 2

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.