Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

La grande novità dei nuovi Percorsi per le Competenze Trasversali e l'Orientamento (PCTO), che hanno sostituito l'Alternanza Scuola Lavoro, è proprio la forte centratura di queste attività sulle competenze che servono alle studentesse e agli studenti per definire e poi gestire un proprio progetto di sviluppo professionale. Si tratta quindi di percorsi che devono mettere al centro dell'attività la soggettività di ogni studente, per aiutarlo ad esplorare i propri obiettivi, gli interessi e le proprie potenzialità, individuando nel mondo esterno alla scuola gli spazi e i contesti futuri di apprendimento e di lavoro che meglio rispondono alle proprie aspirazioni e caratteristiche. Questa valenza orientativa dei percorsi e l'esigenza di identificare le competenze trasversali che ogni studente può apprendere al termine di ogni percorso, rappresentano aspetti metodologici rilevanti e sono ben evidenziati nelle Linee Guida per la gestione dei PCTO, pubblicate dal MIUR ad ottobre 2019.

La base metodologica su cui progettare e realizzare i PCTO, in modo da dare ad ogni percorso una valenza orientativa, è il punto centrale che determinerà il buon esito di questo tipo di attività. L'approccio proposto nel documento del MIUR sottolinea l'importanza delle competenze di orientamento. Vediamo insieme gli aspetti principali di questo modello.

Pubblicato in News

Come cambierà il mondo del lavoro nel prossimo futuro? Assisteremo alla nascita di nuove professioni? Spariranno o evolveranno le attività più tradizionali? Quali saranno le competenze da acquisire?

Sono queste le domande più diffuse attorno alle quali si alternano previsioni disastrose e scenari più ottimisti. Il cambiamento che sta subendo il mondo del lavoro resta tra i temi più dibattuti non solo per chi è in cerca di un impiego, ma anche per chi si occupa di orientamento.
Immaginare come sarà il mondo del lavoro in un futuro relativamente prossimo è difficile proprio per la velocità delle trasformazioni in atto.
Ecco alcuni trend che stanno emergendo.

Pubblicato in News

Cosa accadrà al mondo del lavoro nei prossimi anni? Automi e dispositivi tecnologici ci ruberanno il lavoro? Quali professioni sono destinate a scomparire nel prossimo futuro? Sono domande sempre più comuni per chi si accinge a entrare nel mondo del lavoro e per chi opera in prima linea nell’orientamento. 

Gli effetti di automazione e digitalizzazione sul lavoro sono da anni oggetto di studio e decine di ricerche stanno provando a delineare gli scenari lavorativi futuri con previsioni più o meno catastrofiche.

Nonostante queste ricerche presentino prospettive e scenari molto diversi, un elemento sembra inconfutabile: il cambiamento è impressionante e i primi risultati di questa rivoluzione tecnologica sono già visibili. Man mano che le innovazioni tecnologiche spostano le frontiere tra lavoro umano e lavoro fatto da macchine e algoritmi, il mondo del lavoro cambia radicalmente e rapidamente.

Pubblicato in News

Quali sono le nuove esigenze di orientamento in Europa? Quali modelli e strumenti sono oggi disponibili per rispondere ai nuovi bisogni di orientamento delle persone? Quale sarà il ruolo della scuola e dei sistemi locali di orientamento? Questi i temi cardine della conferenza internazionale in programma il 20 settembre 2018 presso la splendida cornice della Mole Vanvitelliana di Ancona. Un appuntamento per esplorare il futuro dell'orientamento e condividere nuovi modelli, comprendere le potenzialità delle risorse digitali e degli strumenti del web.

Pubblicato in Eventi

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.