Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

L'idea alla base dell'alternanza scuola lavoro era offrire ad ogni studente la prima vera possibilità di contatto diretto con il mondo del lavoro. Si tratta di una breve esperienza di apprendimento e di orientamento che aiuta lo studente a valutare meglio le proprie capacità, motivazioni e aspirazioni professionali. Introdotta e disciplinata dalla legge 107/2015, in questi anni ha permesso alla scuola di realizzare molte attività didattiche innovative e ha fatto registrare buoni risultati in termini di partecipazione e coinvolgimento di imprese e studenti.

Bisogna anche dire che non in tutte le scuole questa novità è stata accolta positivamente, tanto che nell'ultima Legge di Bilancio il monte ore minimo obbligatorio è stato significativamente ridotto. Inoltre, l'alternanza cambia nome e si parla di "Percorsi per le Competenze Trasverali e per l'Orientamento" (PCTO), dirottando quindi, di fatto, gli obiettivi delle attività didattiche esterne alla scuola verso quelle che vengono definite in Europa le "career management skills" (le capacità utili per gestire le proprie scelte di studio e lavoro).

Anche se sarà necessario attendere la fine di febbraio per avere le linee guide su questi provvedimenti, vediamo quali sono le principali novità previste.

Pubblicato in News

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.