Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

Il futuro è digitale e così anche l’orientamento che si sta aprendo sempre più all’uso delle nuove tecnologie. Dai software sulle professioni alle banche dati on-line di incrocio tra domanda e offerta di lavoro e tirocinio, fino all'uso dei social networks, lo sviluppo di tecnologie che possono essere utilizzate per l’orientamento apre grandi sfide per i sistemi educativi e i servizi di orientamento, ma al tempo stesso apre anche nuove opportunità per migliorare la qualità e la portata dei servizi e ampliare i benefici per gli studenti e gli utenti.

Su questo tema, venerdì 23 febbraio 2018 si terrà ad Ancona il seminario “Le nuove tecnologie per l’Orientamento: il Web come strumento irrinunciabile per far fronte ai nuovi bisogni orientativi”. L'evento, organizzato dalla Regione Marche, offrirà un’occasione per riflettere sulle potenzialità delle nuove risorse digitali per l’orientamento e per conoscere nuovi strumenti e iniziative che la Regione sta sviluppando, anche attraverso progetti europei e azioni pilota di rilevanza nazionale.

Pubblicato in Eventi

Quale sarà il futuro dei servizi di orientamento? Quali bisogni di orientamento esprimono gli studenti? Che tipo di risposte può offrire la scuola? Con quali strumenti? Questi sono stati i temi principali della conferenza internazionale “Building My Future. New Perspectives on Career Guidance in Europe” organizzata dall'Università di Malta, nell'ambito del progetto europeo MyFuture, promosso dall'Università di Camerino e dalla Regione Marche.

Focus principale della conferenza è stato il confronto sul tema della qualità nei servizi di orientamento all'interno delle scuole e sui modelli di collaborazione a livello territoriale. I primi risultati del progetto sono una ricerca internazionale elaborata dall'Università di Derby nel Regno Unito, che ha evidenziato le principali criticità ed i bisogni emergenti di orientamento nei sistemi educativi, e la proposta di un framework di qualità per l'orientamento nella scuola, coordinata dal professor Ronald Sultana dell'Università di Malta. Questi due importanti documenti saranno la base teorica e metodologica di riferimento per una serie di azioni sperimentali che saranno attivate nelle prossime settimana nei Paesi coinvolti (Italia, Malta, Regno Unito, Romania, Danimarca).

Per le scuole e per gli enti che erogano servizi di orientamento il progetto MyFuture rappresenta una grande opportunità per ripensare e qualificare i propri servizi. Ecco come aderire alle azioni sperimentali e accedere ai principali documenti del progetto.

 

Pubblicato in News

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.