Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

L’Italia deve investire sui propri giovani e lo sviluppo futuro del nostro Paese dipende dai livelli di qualificazione delle future generazioni. L’accesso e la permanenza dei giovani nei sistemi dell’università e dell’alta formazione non è da noi un fatto scontato: anzi, il rischio di abbandono è tra i più alti in Europa. Per questo motivo il MIUR ha promosso e finanziato alle Università le attività di orientamento e tutorato chiedendo al sistema di individuare azioni innovative e nuovi strumenti da mettere a disposizione degli studenti per prevenire e ridurre questa inarrestabile “emorragia”.
Su questo tema stanno lavorando molte università, in Italia e in Europa: alcune si sono consorziate nell’ambito del progetto “E-Tutoring” per capire come le nuove tecnologie e i moderni sistemi di apprendimento permanente possono contribuire a migliorare i servizi di orientamento e tutorato.

Pubblicato in News

Gli Open Day sono eventi di orientamento che consentono agli studenti di conoscere l'offerta universitaria (e non solo) e di definire meglio i propri obiettivi di studio e di carriera. Il 9 e il 10 aprile a Potenza e il 12 aprile 2019 a Materia, gli studenti potranno partecipare agli Open Day Unibas 2019, con la presentazione dei percorsi formativi e dei servizi offerti dall'Università della Basilicata. La novità per gli studenti è la presenza anche dell'Agenzia Regionale Lavoro e Apprendimento della Basilicata (ARLAB) con un proprio stand e con la possibilità per tutti gli studenti di utilizzare sul proprio smartphone, in tempo reale, il software per l'orientamento SORPRENDO che li aiuterà a comprendere gli sbocchi professionali di ogni percorso di studio e di confrontarli con le proprie caratteristiche personali e aspirazioni professionali.

Gli studenti potranno anche avere assistenza e supporto da parte del team di orientamento di ARLAB sia nelle due giornate di Potenza, sia durante l'evento in programma a Matera. Qui di seguito i dettagli dell'iniziativa.

Pubblicato in Eventi

Il fenomeno della dispersione universitaria in Italia ha raggiunto ormai da tempo livelli preoccupanti con costi sociali ed economici enormi per il nostro Paese. Nell'ultimo dossier sulla dispersione curato da TuttoScuola, si stima un tasso del 50% a fronte di un altro dato tristemente noto anch'esso da anni: l’incidenza dei laureati resta in Italia tra le più basse nell’Unione europea. Quali sono le misure che l'Università può mettere in campo per invertire questo trend negativo e con quali risorse?

Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, consapevole dell'importante ruolo che giocano gli Atenei in questa sfida, ha avviato una misura stabile che prende il nome di Piani di Orientamento e Tutorato (POT). Tali POT hanno una dote di 5 milioni di euro l'anno e sono finalizzati a sostenere i giovani diplomati nelle scelte universitarie e nella gestione dei primi anni di studio. Recentemente sono state finanziate le attività da realizzare entro il 2019.

Vediamo insieme le caratteristiche di tale misura e le azioni che si possono mettere in campo.

Pubblicato in News

Pochi iscritti, tanti dispersi, pochi laureati in materie scientifiche. Questa la fotografia del mondo universitario italiano che emerge dagli ultimi report nazionali e internazionali. L’Italia registra appena il 26% di laureati tra i 25 e i 34 anni (contro il 40% in Europa) e un tasso di dispersione universitaria che raggiunge il 40% degli studenti iscritti con costi sociali ed economici enormi per il nostro Paese.

La necessità di un maggiore impegno degli atenei a sostenere i giovani diplomati nelle scelte universitarie e nella gestione dei primi anni di studio è chiara e confermata anche dalle iniziative del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca che finanzia i nuovi Piani di Orientamento e Tutorato (POT).

Vediamo insieme le attività definite dalle linee guida del MIUR e le loro possibili applicazioni.

Pubblicato in News

L'autunno è la "stagione dell'orientamento" e anche quest'anno, da ottobre a dicembre, il programma dei saloni e degli eventi è stato ricco e intenso, con una sempre più alta partecipazione di studenti e persone in cerca di nuove idee e opportunità. Anche per i docenti e per gli orientatori i saloni rappresentano sempre occasioni di aggiornamento e di confronto. Dai grandi saloni nazionali e regionali, come DIDACTA a Firenze (18-20 ottobre), ORIENTAMENTI - Salone della formazione, dell'orientamento e del lavoro a Genova (13-15 novembre), JOB&Orienta a Verona (29 novembre - 1 dicembre), ORIENTAMARCHE ad Ancona (12 - 14 dicembre), agli eventi più mirati a specifici temi come STA-GE - Stati generali dei Giovani per l'Istruzione, la Formazione e il Lavoro a Perugia (27 e 28 novembre) o con un forte approccio partecipativo e laboratoriale come BANCHI DI PROVA a Senigallia (02 dicembre), queste manifestazioni posso rappresentare delle vere e proprie "esperienze attive di orientamento" per gli studenti, se affiancate da adeguate attività di preparazione e di riflessione a posteriori sulle informazioni raccolte e sul proprio percorso di orientamento e di scelta.

Vediamo insieme come questi eventi possono inserirsi in un vero e proprio programma di orientamento per gli studenti.

Pubblicato in Esperienze

L'autunno è la stagione dell'orientamento e anche quest'anno è ricco il programma dei saloni e degli eventi che richiamano moltissimi studenti e persone in cerca di idee e opportunità. Anche per i docenti e per gli orientatori i saloni rappresentano occasioni di aggiornamento e di confronto. Tra i principali eventi in calendario: Salone dello studente a Palermo (17-19 ottobre ), Pescara (19-20 ottobre), Roma (8-10 novembre), Foggia (14-16 novembre), Bari (22-24 novembre), Catania (13-15 dicembre); ORIENTAMENTI - Salone della formazione, dell'orientamento e del lavoro a Genova (14-16 novembre 2017); JOB&Orienta a Verona (30 novembre - 2 dicembre). Vediamo insieme come trasformare questi eventi in vere opportunità di orientamento per gli studenti.

Pubblicato in Eventi

Esistono strumenti e risorse web utili per l'orientamento? Iniziamo un viaggio per conoscere alcune risorse aperte e gratuite che possono aiutare gli insegnanti e gli orientatori nell'ambito delle attività di orientamento. Iniziamo dal portale EDUCAWEB.IT, uno dei portali più ricchi di informazioni sui sistemi educativi, la formazione, i master e le Università italiane. Oltre alle informazioni questo portale offre anche servizi e strumenti per aiutare gli studenti (ma anche gli adulti) nella scelta dei percorsi di studio e delle migliori opportunità di formazione, qualificazione e aggiornamento professionale.

Pubblicato in News

Le CMS (Career Management Skills, letteralmente le capacità di gestire la propria carriera formativa e professionale) rappresentano un quadro di riferimento fondamentale sia per la persona, che ha la possibilità di individuare e potenziare le capacità di cui ha più bisogno per fare scelte fondamentali per il proprio futuro, sia per tutti gli enti e le organizzazioni che hanno il compito di fornire servizi di orientamento, per progettare, valutare e ottimizzare tali servizi, in funzione di esiti attesi e condivisi.

Si tratta quindi di costruire e condividere un quadro di riferimento per gli orientatori e mettere a disposizioni modelli e strumenti di intervento coerenti. La Conferenza di Roma, del 27 giugno scorso, promossa dall'Università di Camerino, è stata l'occasione per presentare una proposta italiana, validata a livello internazionale, che è stata sperimentata da ANPAL Servizi e da altri enti e scuole sul territorio nazionale, con esiti molto positivi.

Ma quali sono le caratteristiche e la struttura di questo modello per le CMS? Scopriamolo insieme.

Pubblicato in Esperienze

Giovedì 23 marzo 2017, alle ore 14:30, nella Sala degli Affreschi CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) in Piazza Rondanini 48 a Roma si terrà il convegno di presentazione del volume “Idee di università e strategie degli Atenei italiani”.

Pubblicato in Eventi

Gli interventi di orientamento pre-universitario e di tutorato universitario saranno finanziati stabilmente alle Università e alle Istutuzioni AFAM attraverso un incremento di 5 milioni di euro del Fondo di finanziamento ordinario delle università statali (FFO). Questa misura è stata introdotta nella Legge di Bilancio 2017, approvata definitivamente dalle due Camere ed ora in attesa di pubblicazione, allo scopo di facilitare l’accesso dei giovani agli studi accademici e contrastare la dispersione universitaria.

Ma cosa prevede in dettaglio questo importante provvedimento?

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.