Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

NEWS

Pubblicato in News

Sono 400 gli istituti che attraverso il progetto ‘Scuola al Centro’ parteciperanno a questa prima sperimentazione, con l'apertura estiva e molte attività rivolte ai giovani e agli adulti del territorio. Si tratta di ripensare alla scuola come luogo dove le persone possono trovare risposte a nuovi bisogni di apprendimento e di orientamento, per prepararsi meglio ad un futuro che richiederà livelli sempre più alti di conoscenza e di competenza professionale. In particolare, nelle periferire delle grandi città questo modello dovrebbe svolgere una funzione di forte impatto per ridurre i fenomeni di dispersione e di abbandono.

Pubblicato in News

Esce in queste settimane il nuovo libro di Romano Benini e Maurizio Sorcioni, esperti di mercato del lavoro ed autori di programmi televisivi della RAI, che in questo volume analizzano i motivi dello storico ritardo italiano sulle opportunità di impiego.

Pubblicato in News

Gli insegnanti hanno tempo fino al 31 agosto 2016 per l'acquisto di prodotti utili per sostenere la formazione continua e la sperimentazione didattica attraverso l’utilizzo della "Carta del docente". Ma cosa accade se non vengono spesi i 500 Euro già erogati? 

L’art. 7 comma 2 del DPCM dello scorso 23 settembre prevede che “la somma non rendicontata è recuperata a valere sulle risorse disponibili sulla Carta – la Carta del docente che arriverà l’anno prossimo – e, ove non sufficienti, con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo”. Questo significa che se, ad esempio, il docente spenderà quest’anno solo 300 euro, la somma assegnata durante il prossimo anno scolastico non sarà di 500 euro, ma sarà inferiore per la quota residua non spesa. Per questo motivo è importante individuare prima della scadenza ulteriori acquisti utili per migliorare le proprie competenze e per innovare la didattica e l'orientamento.

Pubblicato in News

L'innovazione della scuola passa anche per le biblioteche scolastiche che dovrebbero diventare, nell'idea del Ministero dell'Istruzione, dei “laboratori per coltivare e implementare conoscenze, saperi, attitudini e abilità trasversali, utilizzando nuove metodologie didattiche, per formare e sviluppare le competenze chiave dell’apprendimento permanente". Si tratta di un investimento di 5 milioni di euro per la creazione di 500 biblioteche scolastiche innovative in grado di offrire agli studenti non solo libri, ma spazi di apprendimento, esplorazione e orientamento. Il bando scade il prossimo 14 luglio 2016.

 

Pagina 15 di 20

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.