Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Francesca Tricarico

Francesca Tricarico

Psicologa e addetta ai percosi di reiserimento sociale e lavorativo
Eclettica e desiderosa di approcciare novità e sfide, implacabilmente orientata al futuro.

 

Seguimi su


author facebook  author twitter  author linkedin

Qualche mese fa, al RiminiWellness,  l'appuntamento fieristico internazionale dedicato al benessere e allo sport, sono emersi i numeri della crescita di questo settore, con 10 miliardi di euro l'anno di fatturato e oltre 18 milioni di utenti. Negli ultimi anni, infatti, il concetto di ideale di bellezza si è evoluto in un bisogno di ‘viver-sano’, che ha lanciato il grande mercato wellness,  un settore in espansione che comprende palestre, centri benessere, spa e centri estetici. L'innovazione e la professionalità degli operatori sono fattori strategici di ogni attività legata al benessere. Vediamo insieme quali sono le tendenze di questo settore in continua crescita e i profili professionali richiesti.

Scegliere il proprio futuro sarà una sfida sempre più complessa per le nuove generazioni, ma, al tempo stesso, le tecnologie mettono a disposizioni nuovi strumenti e sistemi informativi sempre più sofisticati. Si tratta oggi di capire come stanno evolvendo i bisogni di orientamento dei nostri studenti e di quali tipologie di servizi avranno più necessità.

Questi sono gli obiettivi del progetto Europeo MY FUTURE, promosso dall’Università di Camerino, con la Regione Marche e il Centro Studi Pluriversum di Siena, assieme ad una rete di partners internazionali che lavorerà assieme per esplorare e sviluppare nuovi modelli e strumenti per l'orientamento.

In questi giorni è stata avviata una indagine internazionale rivolta agli insegnanti e agli orientatori per comprendere meglio quali sono i modelli e gli strumenti utilizzati e quali sono i bisogni emergenti di orientamento. L'indagine prevede una serie di focus groups con i docenti e con gli studenti e un questionario accessibile on line (fino alla fine di settembre 2017).

Le CMS (Career Management Skills, letteralmente le capacità di gestire la propria carriera formativa e professionale) rappresentano un quadro di riferimento fondamentale sia per la persona, che ha la possibilità di individuare e potenziare le capacità di cui ha più bisogno per fare scelte fondamentali per il proprio futuro, sia per tutti gli enti e le organizzazioni che hanno il compito di fornire servizi di orientamento, per progettare, valutare e ottimizzare tali servizi, in funzione di esiti attesi e condivisi.

Si tratta quindi di costruire e condividere un quadro di riferimento per gli orientatori e mettere a disposizioni modelli e strumenti di intervento coerenti. La Conferenza di Roma, del 27 giugno scorso, promossa dall'Università di Camerino, è stata l'occasione per presentare una proposta italiana, validata a livello internazionale, che è stata sperimentata da ANPAL Servizi e da altri enti e scuole sul territorio nazionale, con esiti molto positivi.

Ma quali sono le caratteristiche e la struttura di questo modello per le CMS? Scopriamolo insieme.

Continua il nostro viaggio tra le esperienze di orientamento con il software SORPRENDO. Oggi parleremo di orientamento universitario con la Dottoressa Maria Muscolo, Responsabile Unità Organizzativa Orientamento dell’Università di Messina.

Molte Atenei realizzano attività di orientamento "in entrata", per la scelta dei percorsi di studio, rivolte agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del proprio territorio. L'Università di Messina ha sperimentato l'utilizzo di SORPRENDO proprio a supporto degli interventi di orientamento realizzati con gli studenti del III, IV e V anno. Ma vediamo nel dettaglio che tipo di attività sono state proposte e quali sono stati gli esiti di questi interventi.

Il 4 Aprile presso l'Aula Magna del IC2 Poggibonsi (SI) si terrà il workshop per insegnanti: 'Prepariamoci al meglio: COMPETENZE PER L'ORIENTAMENTO E L'IMPRENDITORIALITA'. IL RUOLO DELLA SCUOLA'.
L'incontro offre agli insegnanti l'opportunità di partecipare ad un confronto internazionale su questi temi che rappresentano una sfida per la scuola del futuro. Le competenze per l'orientamento e l'imprenditorialità saranno sempre più importanti e la scuola deve dotarsi di modelli e strumenti utili per sostenere l'apprendimento di queste competenze da parte degli studenti, fin dalla scuola primaria.

L'iniziativa è organizzata nell'ambito del progetto europeo "GEM - Guidance and Entrepreneurship Mind-Sets through Games" e prevede la partecipazione di esperti nazionali ed internazionali.

L'Italia ha quasi 7.500 chilometri di costa e numerosissimi corsi d'acqua e laghi. Una risorsa immensa non solo per il turismo, ma anche per la produzione alimentare. L'acquacoltura è infatti uno dei settori alimentari in maggiore espansione a livello internazionale. Nell'area mediterranea, accanto alla pesca sostenibile, esiste un grande potenziale di sviluppo dell'acqua, sia per l'acquacoltura tradizionale, sia attraverso la coltivazione delle alghe e di tutte le colture vegetali che si basano su tecniche idroponiche, acquaponiche e aeroponiche, che vanno sotto il nome di "in-door & vertical farming". Ecco come si sta evolvendo questo settore e quali sono le professioni emergenti.

Organizzato dall’INAPP e dall’Università di Macerata, il Seminario di Studio “Giovani, lavoro e disabilità. Percorsi di transizione scuola lavoro”, in programma a Roma, il 5 aprile 2017, affronta uno dei temi più delicati per le politiche di iclusione sociale. L'inserimento sociale e lavorativo dei giovani con disabilità rappresenta infatti una sfida aperta per il sistema pubblico, per i sistemi educativi e per i servizi per il lavoro. Ma quali sono i modelli di riferimento in questo ambito? Quali sono le azioni messe in campo dalle istituzioni e dai sistemi educativi? 

L'orientamento alle professioni è una funzione sempre più importante per le scuole, chiamate a promuovere percorsi di alternanza scuola-lavoro e servizi di orientamento e sostegno a tutti gli studenti.  Il 31 Marzo a Spoleto è in programma un seminario per gli insegnanti ed i referenti di orientamento sul tema "Orientare alle professioni con SORPRENDO" per conoscere questo strumento e le modalità di utilizzo in aula, in preparazione delle esperienze di apprendimento e orientamento in azienda. L'incontro si svolgerà presso l'I.P.S.S.A.R.T. De Carolis, con la partecipazione di esperti ed insegnanti che hanno già utilizzato lo strumento anche in preparazione di stage e tirocini all'estero.

Il MIUR ha lanciato un piano di investimenti finanziato attraverso i fondi del PON per la Scuola (Programma Operativo Nazionale) per rendere "la scuola più aperta, inclusiva, innovativa" attraverso un avviso quadro, basato su 10 azioni, che nei prossimi mesi vedrà il lancio dei relativi avvisi per le scuole.

Tra le diverse azioni, una è dedicata all'orientamento e prevede la possibilità di sostenere interventi rivolti alle studentesse e agli studenti dell’ultimo anno delle Scuole Secondarie di Primo Grado e degli ultimi tre anni delle Scuole Secondarie di Secondo Grado. Gli interventi devono agire sulle diverse dimensioni dell’orientamento, inclusa quella informativa, formativa e sperimentale e sviluppare competenze a sostegno della scelta.

 

Molte Scuole Secondarie di Primo Grado e Istituti Comprensivi (le Scuole Medie) utilizzano SORPRENDO nei percorsi di orientamento con risultati molto positivi. Le attività realizzate, in molte scuole, hanno come fulcro centrale la creazione di momenti di condivisione e di spunti di riflessione utili agli studenti non solo per esplorare il mondo delle professioni, ma anche per raggiungere una maggiore conoscenza di sé e acquisire gli elementi principali per effettuare una scelta scolastica consapevole.
Le attività di orientamento già realizzate dagli insegnanti con SORPRENDO sono molteplici e molto interessanti: per questo motivo, vorremmo condividere con voi lettori alcune delle tante esperienze per potervi offrire nuove idee e suggerimenti sulle diverse modalità di utilizzo di questo innovativo strumento di orientamento alle professioni.
Scopriamo come è stato utilizzato lo strumento all’interno dell’Istituto Comprensivo Legnago (Verona), intervistando la professoressa Alessandra Ferracin.

Pagina 2 di 3

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.