Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

L'orientamento rappresenta un diritto per tutti i cittadini ed una funzione fondamentale e centrale per i sistemi territoriali di istruzione, formazione e lavoro: ma a che punto siamo in Italia? Quali sono i modelli e le pratiche più diffuse? Che ruolo possono svolgere le nuove tecnologie in questo ambito? Che tipo di collaborazioni si possono attivare tra scuole, enti e territorio?

Per provare a rispondere a queste domande e a dar voce a tutti i protagonisti, il 13 e 14 ottobre 2016 si aprirà a Camerino (Macerata) il primo Open Summit nazionale sull’orientamento.

L’iniziativa, denominata “WIKI-ORIENTA – Open Summit 2016” e promossa dall'Università di Camerino, prevede seminari, workshop, incontri con esperti nazionali ed internazionali. Si tratta di un'occasione per conoscere e condividere le proprie iniziative e le ricerche condotte nell’ambito dell’orientamento, con particolare riferimento allo sviluppo delle nuove tecnologie e alla sperimentazione di modelli innovativi.

Le proposte possono essere presentate entro il prossimo 8 luglio 2016

Pubblicato in Eventi

L’Università di Camerino, in collaborazione con Pluriversum di Siena, promuove il primo Open Summit sull’orientamento, per dar voce a tutte le istituzioni, al mondo della ricerca, alla scuola, alle comunità professionali e agli esperti, per innovare e migliorare i servizi, i modelli e le pratiche. L’iniziativa, denominata “WIKI-ORIENTA – Open Summit 2016”, è in programma a Camerino (Macerata) dal 13 al 14 ottobre 2016 e prevede seminari, workshop, incontri con esperti nazionali ed internazionali.
L’Università di Camerino invita tutti gli studiosi e gli esperti a presentare le proprie ricerche condotte nell’ambito dell’orientamento, con particolare riferimento allo sviluppo delle nuove tecnologie e alla sperimentazione di modelli innovativi, entro il prossimo 20 giugno 2016.

Pubblicato in Eventi

Il progetto LEADER (LEarning And Decision making Resources), durante la sua tappa a Barcellona (11-15 aprile 2016), ha dato l'opportunità agli esperti coinvolti nel progetto di condividere idee e strumenti e di lavorare assieme per avviare una sperimentazione internazionale, finalizzata a costruire un framework europeo per le Career Management Skills (CMS).
Si tratta di un altro passo in avanti dopo la messa a punto del report "Understanding Career Management Skills" (disponibile sul sito del progetto www.leaderproject.eu), dove viene evidenziato come questo concetto sia fondamentale per promuovere l'orientamento nella scuola, nella formazione tecnica e universitaria, nei servizi per il lavoro, nei servizi sociali. Emerge anche una forte esigenza di aggiornamento e approfondimento da parte degli operatori dell'orientamento e degli insegnanti.

Pubblicato in Esperienze

Prosegue la campagna per promuovere l'orientamento nella scuola e offrire agli studenti la possibilità di utilizzare il software SORPRENDO per l'orientamento alle professioni, anche all'interno dei percorsi in alternanza scuola-lavoro.

Se oggi sono moltissime le attività che le scuole offrono agli studenti nell'ambito dell'orientamento - dai laboratori di orientamento per la conoscenza del sé e del territorio ai percorsi di accompagnamento alla scelta nelle scuole secondarie di primo grado; dall'orientamento in entrata alle attività di contrasto alla dispersione scolastica, alle azioni per il ri-orientamento, ai percorsi in alternanza scuola lavoro, ai progetti per il supporto nella scelta post-diploma nelle scuole secondarie di secondo grado - non è sempre facile trovare adeguati strumenti digitali in grado di accompagnare ogni studente nel proprio personale percorso di scelta.

Quali sono gli strumenti che la scuola mette a disposizione per queste attività? Per rispondere a questa esigenza, è stata avviata la campagna "Adotta SORPRENDO", il software on line per l'orientamento, con l'obiettivo di favorire l'accesso a questo strumento ad un numero sempre maggiore di studenti.

Pubblicato in News

Continuiamo il nostro viaggio tra le realtà che hanno adottato il software SORPRENDO per l'orientamento e raggiungiamo il Piemonte, per conoscere l'esperienza della rete regionale dei C.I.O.F.S. - F.P. PIEMONTE.

L'ente vanta una lunghissima tradizione nella formazione e nell'orientamento ed è stato uno dei promotori di SORPRENDO, già nella prima fase di sperimentazione in Italia, contribuendo allo sviluppo della metodologia e dei contenuti iniziali. Oggi incontriamo Chiara Ortali, esperta di orientamento presso la sede di Torino, che ci racconta come usano SORPRENDO con giovani e studenti che sono ancora nell'ambito dell'istruzione obbligatoria. 

Pubblicato in Esperienze

L'occasione dell'Internet Day è stata per la Regione Friuli Venezia Giulia anche l'opportunità di proporre e sperimentare alcuni percorsi innovativi di orientamento basati sulle nuove tecnologie digitali. In particolare, è stato presentato dalla Regione Friuli Venezia Giuliail software on line per l'orientamento SORPRENDO, come uno degli strumenti digitali fondamentali per i servizi di orientamento e per le scuola, soprattutto quale risorsa per preparare gli studenti alle esperienze di alternanza scuola-lavoro. 

Pubblicato in Esperienze

Guiding Cities è un progetto internazionale che promuove la collaborazione tra i diversi attori locali nell'ambito dei servizi di orientamento, per migliorare la pianificazione strategica delle risorse e per promuovere politiche e azioni coerenti, per favorire le scelte formative e professionali degli studenti e per ridurre la dispersione scolastica.

Nella prossime settimane, anche in Italia prenderà avvio la sperimentazione del modello e degli strumenti. 

Pubblicato in News

In questi giorni a tutte le scuole stanno finalmente arrivando i finanziamenti per la realizzazione dei percorsi in Alternanza Scuola Lavoro secondo il monte ore previsto dalla Legge 107/2015: 400 ore negli istituti tecnici e professionali e di 200 ore nei licei, da attuare nel triennio, a partire dalle classi terzeNon tutte queste ore dovranno svolgersi necessariamente in un contesto di lavoro: anzi, per garantire ad ogni studente un positivo esito di queste esperienze pratiche in azienda, è fondamentale progettare e inserire inizialmente delle attività di preparazione e di orientamento, per avvicinare progressivamente ogni studente alla futura scelta professionale.

Un'attività fondamentale è l'orientamento alle professioni: offrire agli studenti la possibilità di esplorare diverse e nuove possibilità di carriera professionale rappresenta sicuramente una delle finalità principali di ogni percorso di alternanza. Ecco quindi una proposta di Laboratorio di Orientamento alle Professioni, già sperimentata positivamente nelle scuole e nei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.

Pubblicato in News

L'Europa ha da tempo centrato le politiche di orientamento permanente (Lifelong Guidance) sul concetto di Career Management Skills (CMS), che identifica quelle capacità che ogni persona deve possedere per gestire autonomamente e consapevolmente le proprie scelte di studio e di lavoro. Si tratta di un tema fondamentale per organizzare tutti i servizi di orientamento in modo da garantire ad ogni studente e ad ogni persona che deve cambiare lavoro quei percorsi di consulenza e di accompagnamento utili a fare il passo giusto, a selezionare le opportunità migliori, a candidarsi in modo efficace. In questi giorni è stata pubblicato il report "Understanding Career Management Skills", dove viene evidenziato come  questo concetto sia fondamentale per promuovere l'orientamento nella scuola, nella formazione tecnica e universitaria, nei servizi per il lavoro, nei servizi sociali. Emerge anche una forte esigenza di aggiornamento e approfondimento da parte degli operatori dell'orientamento e degli insegnanti.

Pubblicato in Esperienze

Guardare alla scuola “come spazio aperto per l’apprendimento e non unicamente luogo fisico, e come piattaforma che metta gli studenti nelle condizioni di sviluppare le competenze per la vita”: questo lo scopo ultimo del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) previsto dalla L. 107/2015 e adottato tramite il DM 851/2015 che si pone quindi come strategia complessiva di innovazione della scuola non solo a livello tecnologico ma soprattutto metodologico e culturale. La stessa legge che lo istituisce richiede che nel 2016 vengano inserite nel nuovo Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) azioni coerenti con tale piano.  

Pensare ad una scuola digitale è fondamentale anche per potenziare l’orientamento e tutte quelle attività che consento agli studenti di esplorare il mondo e proiettarsi, attraverso nuove risorse e tecnologie, nel futuro. 

Pubblicato in News
Pagina 5 di 6

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.