Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 

La Commissione Europea ha posto alla base dei sistemi di orientamento il concetto di Career Management Skills, le competenze fondamentali che ogni cittadino dovrebbe possedere per orientarsi in una società complessa e dinamica. Questo concetto è centrale sia per garantire ad ogni persona le capacità per affrontare e risolvere i problemi e le difficoltà legate alle scelte di percorsi di studio e di lavoro adatti alle proprie caratteristiche, capacità e potenzialità, nel mondo, e sia per riorganizzare, qualificare e valutare i servizi ed i programmi nazionali di orientamento.

Questo concetto di Career Management Skills rappresenta già, in alcuni Paesi Europei, tra i quali la Danimarca e il Regno Unito, il quadro teorico di riferimento per tutte le attività di orientamento del sistema educativo (dalla scuola primaria alla vita adulta), in altri Paesi (tra i quali l'Italia), non esiste ancora un quadro metodologico condiviso e mancano anche strumenti e metodologie didattiche coerenti. Per questo motivo, il 27 giugno 2017 a Roma l'Università di Camerino e il Centro Studi Pluriversum di Siena, in collaborazione con ANPAL Servizi  ha partecipato alla sperimentazione nazionale, presenteranno una proposta metodologica sulle competenze per orientarsi (Career Management Skills), elaborata da un team internazionale di esperti e ricercatori. La Conferenza di Roma sarà l'occasione per definire un modello di riferimento nazionale e per condividere strumenti di lavoro e risorse didattiche per i docenti e gli orientatori.

Pubblicato in Eventi

Organizzato dall’INAPP e dall’Università di Macerata, il Seminario di Studio “Giovani, lavoro e disabilità. Percorsi di transizione scuola lavoro”, in programma a Roma, il 5 aprile 2017, affronta uno dei temi più delicati per le politiche di iclusione sociale. L'inserimento sociale e lavorativo dei giovani con disabilità rappresenta infatti una sfida aperta per il sistema pubblico, per i sistemi educativi e per i servizi per il lavoro. Ma quali sono i modelli di riferimento in questo ambito? Quali sono le azioni messe in campo dalle istituzioni e dai sistemi educativi? 

Pubblicato in Eventi

SORPRENDO è il software, diffuso a livello nazionale, che consente alle scuole, ai centri di formazione, ai centri per l'impiego, ai servizi di orientamento di offrire ai propri utenti un sistema on line di orientamento professionale. Per tutti coloro che già lo utilizzano, la nuova versione si presenta ancora più ricca di informazioni e contenuti, che rendono più efficace e interattiva l’esperienza di navigazione e di esplorazione delle professioni e dei relativi percorsi di studio e formazione.

Ecco qui di seguito le principali novità della nuova versione SORPRENDO per il 2017.

Pubblicato in News

Finalmente anche l’Italia ha un Master sull’orientamento e le nuove tecnologie: ci ha pensato l’Università di Camerino che da anni è attiva proprio in questo ambito innovativo, sviluppando piattaforme, modelli e servizi per aiutare gli studenti a scegliere la propria carriera professionale e il proprio percorso di studio.

Il tema delle tecnologie è cruciale per i servizi di orientamento attuali e futuri, soprattutto se pensiamo allo sviluppo esponenziale del web e all’esigenza di offrire servizi ai giovani “nativi digitali”, che utilizzano questi strumenti in modo sempre più frequente.
Il Master Universitario di II livello in "Orientamento e nuove tecnologie" rappresenta sicuramente il modo più efficace per qualificarsi in questo ambito e per accedere alle competenze necessarie per integrare le nuove risorse digitali nell’ambito dei servizi e dei percorsi di orientamento. Soprattutto per gli insegnanti, rappresenta un percorso di crescita professionale sia per promuovere la scuola digitale, sia per progettare, coordinare e gestire percorsi di orientamento e di alternanza scuola-lavoro.

Pubblicato in News

L'orientamento è, per ogni singolo studente, il primo passo nella scelta e nella progettazione del proprio percorso di avvicinamento al mondo del lavoro. Soprattutto quando si tratta del primo impatto con i contesti di lavoro, è fondamentale una preparazione ed un adeguato supporto di orientamento. L'orientamento è quindi un percorso personalizzato che coinvolge ogni singolo studente nella definizione di un proprio progetto di sviluppo professionale di lungo termine.

L'esperienza di alternanza scuola-lavoro rappresenta un passaggio molto importante all'interno di questo percorso di orientamento e deve essere progettata e valutata anche in questa prospettiva. L'alternanza infatti ha un grande valore di orientamento solo se ogni studente ha gli spazi, gli strumenti ed un supporto metodologico per viverla come esperienza di riflessione, di autovalutazione e di orientamento.   

Ecco quindi la proposta SORPRENDO LEARNING@WORK che comprende un modulo di orientamento che può essere inserito nel monte ore previsto per i percorsi in Alternanza Scuola Lavoro e che permette di garantire ad ogni singolo studente un percorso personalizzato di preparazione e un set di strumenti utili per individuare le proprie priorità di apprendimento, i propri obiettivi e motivazioni, anche in funzione delle future scelte formative e professionali.

Per le scuole, questo strumento è fondamentale proprio per personalizzare l'esperienza di alternanza e per dare ad ogni studenti uno strumento in grado di valutare tale esperienza in riferimento ai propri personali obiettivi di orientamento.

Pubblicato in News

Si è chiusa venerdì la prima edizione dell'Open Summit sull'Orientamento, la conferenza nazionale che ha riunito a Camerino la comunità degli orientatori. Sono molte le novità emerse al termine dei lavori, a cominciare dalla presentazione del portale Wiki-Orienta, uno spazio on line di collaborazione e apprendimento, dedicato a tutti gli operatori e agli insegnanti che svolgono questo ruolo nella scuola, e dall'istituzione del Premio Annuale WIKI-ORIENTA - Educaweb per l'orientamento.

In questa prima edizione dell'Open Summit è stato assegnato un premio speciale alla carriera alla professoressa Speranzina Ferraro, già referente per il Piano Nazionale dell'Orientamento del MIUR.

Pubblicato in News

Il nuovo anno scolastico si apre con la questione cruciale del consolidamento dell'alternanza scuola lavoro: per tutte le scuole si tratta infatti di potenziare gli strumenti ed i modelli di preparazione e di gestione dei percorsi di apprendimento in azienda, che raddoppiano coinvolgendo sia gli studenti del III anno e sia tutti gli studenti del IV anno, che hanno già realizzato l'esperienza di alternanza nei mesi scorsi e ai quali andranno proposte nuove opportunità in linea con le aspirazioni e le esigenze emerse dalle valutazioni del primo percorso e coerenti con l'orientamento professionale di ogni signolo studente.

Questo secondo anno di progettazione e realizzazione dell'alternanza farà infatti emergere la stretta e fondamentale connessione tra il sistema di gestione dei percorsi di alternanza e la disponibilità di un modello efficace e strutturato di orientamento in grado di preparare e accompagnare ogni studente nel proprio soggettivo percorso di costruzione di un obiettivo professionale, coerente e realistico, rispetto alle caratteristiche individuali, alle potenzialità e ai contesti di riferimento.

Pubblicato in News

Esce in queste settimane il nuovo libro di Romano Benini e Maurizio Sorcioni, esperti di mercato del lavoro ed autori di programmi televisivi della RAI, che in questo volume analizzano i motivi dello storico ritardo italiano sulle opportunità di impiego.

Pubblicato in News

Orientamento: a che punto siamo in Italia?

I dati purtroppo ci confermano che le nuove generazioni (ma non solo) vivono un momento di grande disorientamento e sbagliare le proprie scelte formative o professionali è un lusso che nessuno può più permettersi. La recente riforma delle politiche per il lavoro considera strategico l'orientamento, ma i servizi saranno per lo più indirizzati a chi il lavoro lo ha perso. La scuola invece dovrebbe orientare attraverso l'organizzazione di percorsi in alternanza: ma con quali strumenti e sulla base di quali modelli?

Per rispondere a queste domande l'Università di Camerino promuove il primo Open Summit nazionale sull'Orientamento il 13 e 14 ottobre 2016, un evento per chiamare a raccolta non solo chi fa ricerca in questo ambito, ma anche quanti si impegnano quotidianamente per innovare i servizi, per sperimentare nuovi modelli in grado di aiutare le persone a trovare la strada migliore per il proprio futuro.

C'è tempo fino all'8 luglio per proporre interventi, workshop e presentazioni.

Pubblicato in Eventi

L'Alternanza Scuola Lavoro sta diventando una delle attività più impegnative per le scuola, chiamate a garantire ad ogni studente un percorso personalizzato per conseguire specifici obiettivi di apprendimento e di orientamento. In molti casi, la sfida prioritaria per le scuole è quella di riuscire a trovare una sede di tirocinio per tutti gli studenti coinvolti nei percorsi in alternanza scuola lavoro: ma anche nei casi migliori, queste esperienze, da sole, rischiano di non garantire allo studente il raggiungimento degli obiettivi attesi.

Nella 'Guida operativa per la scuola - Attività di alternanza scuola lavoro'. emanata dal MIUR nell'ottobre 2015, sono individuate una serie di azioni e alcune risorse che possono aiutare i docenti nella progettazione e nella gestione dei percorsi e che sicuramente offrono la possibilità di arricchire e strutturare tali percorsi. 

Pubblicato in News
Pagina 2 di 3

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.