Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Giovedì, 03 Maggio 2018 22:19

Strumenti digitali per l'orientamento e l'alternanza: la sperimentazione dell'e-portfolio con gli studenti In evidenza

L'alternanza scuola-lavoro rappresenta ormai una realtà per la maggior parte degli studenti italiani. Nello spirito della normativa di riferimento (Legge 107/2015), l’alternanza rappresenta una metodologia didattica che unisce sapere e saper fare per lo sviluppo delle competenze fondamentali utili ad affrontare un mondo in continuo cambiamento. Se, però, il valore formativo dell’alternanza è chiaro, altrettanto fondamentale è la sua valenza orientativa, per favorire le scelte professionali di ogni studente.

Il percorso in alternanza scuola-lavoro rappresenta infatti un'esperienza cruciale per ogni singolo studente per conoscere meglio i contesti di lavoro e verificare le proprie motivazioni e aspirazioni professionali. Ma con quali metodologie e strumenti la scuola gestisce e promuove la valenza orientativa delle esperienze in alternanza? Esiste l'esigenza di offrire agli studenti strumenti didattici utili per riflettere su propri processi di apprendimento e di orientamento, proprio al fine di valorizzare le esperienze di alternanza all'interno del progetto di sviluppo professionale di ogni studente.

In questo ambito, le tecnologie digitali offrono già alcuni strumenti molto utili: a cominciare dall'e-portfolio, che, come vedremo, è stato sperimentato nell'ambito dell'orientamento per l'alternanza scuola-lavoro dall'Università di Camerino.

La sperimentazione è stata avviata all’interno del progetto europeo MyFuture, finalizzato all'esplorazione e sviluppo di nuovi modelli e strumenti digitali per l'orientamento e promosso dall’Università di Camerino con la Regione Marche, il Centro Studi Pluriversum di Siena, assieme ad una rete di partners internazionali. Il team dell'Università di Camerino ha progettato un'azione sperimentale proprio per verificare le potenzialità di strumenti digitali in grado di accompagnare gli studenti nel loro percorso di alternanza scuola lavoro, ponendo particolare attenzione all'utilizzo di strumenti in grado di raccogliere evidenze sulle attività svolte da ogni singolo studente e di promuovere la riflessione soggettiva sull'apprendimento realizzato e sul proprio progetto di studio e di carriera professionale.

Per esplorare e sfruttare al meglio le potenzialità formative e orientative dell’alternanza, è innanzitutto necessario creare un sistema di spazi, strumenti e supporti metodologici che aiutino lo studente a collocare l’alternanza all’interno del proprio percorso scolastico e che lo aiutino a comprendere l'utilità delle esperienze realizzate per riuscire a meglio definire il proprio progetto di sviluppo professionale. Quali sono le soluzioni che meglio rispondono a tali esigenze? E' possibile sfruttare le potenzialità delle tecnologie digitali per sviluppare strumenti innovativi che possano aiutare gli studenti a valorizzare le esperienze realizzate nel mondo del lavoro?

Da queste domande è partita la sperimentazione di Camerino, attraverso un set di strumenti digitali (e-portfolio e software SORPRENDO) che permette ai ragazzi di raccogliere informazioni su quanto vissuto e di riflettere sull’esperienza che diventa così materiale prezioso per orientarsi. Per fare ciò, è stato creato e utilizzato un portfolio online (basato sulla tecnologia Mahara), per permettere ad ogni studente di realizzare un diario di viaggio personale e riflessivo che ha facilitato la documentazione e la valutazione dell'esperienza. Nonostante l’utilità didattica dell'utilizzo del portfolio sia dimostrata da tempo, l’uso di questo strumento in percorsi orientativi è raro e ancora solo poche realtà pioniere in Europa utilizzano il portfolio come strumento orientativo a supporto del percorso scolastico e professionale degli studenti (in Danimarca, ad esempio, viene utilizzato dai primi anni di scuola secondaria).

Il portfolio online (e-portfolio) funge da guida e struttura per raccogliere materiale (testi, audio, foto e video), offre spazi personali di riflessione e al contempo spazi di condivisione all’interno del gruppo. Nell’intervento proposto, l'e-portfolio accompagna gli studenti di scuola secondaria di secondo grado durante tutto il periodo dell’alternanza scuola lavoro presso l'Università di Camerino e viene usato per strutturare piccole attività volte a scoprire e raccogliere informazioni per conoscere il contesto lavorativo e rispondere alle domande sul proprio futuro.

Gli studenti vengono invitati a conoscere lo strumento durante un primo laboratorio di preparazione all’esperienza di alternanza. Durante la fase iniziale del laboratorio, gli studenti esplorano i propri interessi e le proprie abilità guidati dal software SORPRENDO e riflettono sulle proprie aspirazioni compilando specifiche parti del portfolio. Nella seconda parte, attraverso attività in piccoli gruppi, vengono esplorati il contesto lavorativo dell’alternanza, le figure professionali che si incontreranno, e le prospettive future di quell’ambito lavorativo. Il lavoro individuale della prima parte si combina in maniera fluida e flessibile con attività in gruppo e momenti di condivisione in gruppo e di riflessione individuale, supportati dal portfolio. L’incontro si chiude con un momento introspettivo e la definizione di domande su aspettative, dubbi, curiosità relative all’alternanza e alle proprie scelte.

Partendo da questa struttura iniziale, l’intera esperienza di alternanza insieme a tutto il suo bagaglio di apprendimento diventano occasione di riflessione per meglio comprendere il mondo del lavoro e le proprie aspirazioni. Il portfolio aiuta a documentare la crescita e si fa spazio di riflessione profonda.

Un incontro finale chiude il percorso di alternanza offrendo momenti per valutare insieme il valore dell’esperienza e valorizzarla al meglio all’interno del proprio percorso scolastico e professionale.

Gli studenti coinvolti hanno mostrato grande soddisfazione e gli esiti degli interventi si sono rivelati particolarmente incoraggianti. Mentre prima del percorso di alternanza e dei laboratori il 77% degli studenti era ancora indeciso sulle scelte per il proprio futuro, al termine del percorso, solo il 12% degli studenti si è mostrato ancora in dubbio e gli studenti hanno sottolineato l’importanza e il ruolo fondamentale dei laboratori di orientamento.

Per approfondire la metodologia e gli strumenti utilizzati nella sperimentazione, vi invitiamo a partecipare al webinar 'Orientare in alternanza con strumenti digitali: l’e-portfolio e SORPRENDO in un nuovo intervento di orientamento' che si terrà il 16 maggio alle ore 16. La partecipazione è libera e gratuita, per iscriversi clicca qui.  

Ulteriori informazioni sulle esperienze del progetto europeo MyFuture e sulla sperimentazione di queste attività sono disponibili sul sito: https://myfutureproject.eu/azione-pilota-universita-di-camerino 

Letto 130 volte

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.