Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.

 
Scritto da  Martedì, 07 Novembre 2017 09:24

Costruire sistemi territoriali di orientamento: entra nel vivo il progetto SORPRENDO nel sistema di orientamento permanente regionale della Regione Marche In evidenza

Integrare tutte le risorse all’interno di un sistema locale di orientamento, per migliorare i servizi, favorire le scelte professionali, collegare i giovani alle migliori opportunità nel territorio. E’ questo lo scopo della nuova edizione del progetto SORPRENDO promosso dalla Regione Marche e presentato dall’Assessore all’Istruzione, al Lavoro e alla Formazione Loretta Bravi nel recente seminario di Ancona.
Il progetto regionale è entrato in questi giorni nel vivo delle attività con il coinvolgimento delle scuole e dei Centri per l'Impiego (CIOF). In particolare, una delle prime azioni del progetto sarà la sperimentazione di SORPRENDO all'interno delle scuole secondarie di primo grado, con l'organizzazione di percorsi di formazione per i docenti.

Vediamo nel dettaglio le attività recentemente avviate e quelle che saranno realizzate nelle prossime settimane.

La nuova edizione del progetto SORPRENDO promosso dalla Regione Marche si propone dunque di supportare l’applicazione operativa del software ai fini di una autonoma messa a sistema degli interventi di orientamento alle professioni, nelle diverse filiere. La scelta della Regione Marche, come ha confermato l’assessore Bravi in occasione dell'evento di lancio del progetto,  ha individuato nell’orientamento alle professioni tramite il supporto tecnico del software SORPRENDO un tratto comune ed unificante nelle filiere istruzione, formazione e lavoro e dunque un'asse portante della strategia regionale volta alla costruzione del sistema regionale di orientamento permanente. L’orientamento è una responsabilità sociale e professionale alla motivazione che deve essere condivisa tra i diversi attori: scuola, università, istituzioni pubbliche, famiglie, realtà private e mondo del lavoro.

Nello specifico il progetto garantirà, da un lato, la continuità di servizio in quelle realtà dove lo strumento è già utilizzato (88 scuole, 13 CIOF, 3 università) e dall'altro, ampliare la diffusione per raggiungere l’intera comunità degli istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado, delle scuole paritarie e delle Università nelle Marche. Inoltre, il progetto prevede di allargare gradualmente la platea agli Istituti Comprensivi coinvolti nella sperimentazione di percorsi di orientamento con SORPRENDO, per supportare il passaggio degli studenti (11-14 anni) alla scuola secondaria di secondo grado e al sistema dell’Istruzione e Formazione professionale. Inoltre saranno coinvolti anche alcuni Sportelli Informagiovani il cui personale abbia partecipato al progetto FORMAORIENTA 2014.

A questo scopo, nei giorni scorsi diverse scuole secondarie di primo e secondo grado hanno già ricevuto la licenza SORPRENDO per un arco temporale di 2 anni. Il progetto prevede infatti la fornitura di 156 licenze SORPRENDO biennali in modo da poterne assicurare la progressiva diffusione ed utilizzo su scala regionale e la relativa assistenza per la durata del progetto per garantire un costante riferimento e supporto agli operatori ed insegnanti. Questo significa che il servizio sarà a disposizione degli studenti con continuità su tutto il territorio regionale.

Inoltre, è in avvio la formazione di operatori ed insegnanti per condividere un modello di riferimento, coerente con le linee guida nazionali e regionali sull'orientamento. La formazione sarà anche mirata a promuovere processi di progettazione integrata per realizzare percorsi di orientamento nelle diverse filiere.

Infine, molti saranno gli eventi e seminari dedicati a temi di interesse nell'ambito dell'orientamento e la presenza di SORPRENDO nell'ambito di iniziative, saloni ed eventi di orientamento regionali e territoriali. Il prossimo in programma è la fiera 'Banchi di prova' il 26 novembre 2017 a Senigallia, evento interamente dedicato agli studenti delle scuole di primo grado per la scelta della scuola secondaria di secondo grado. Per questa edizione l’iniziativa amplierà gli spazi svolgendosi sia all’interno della Biblioteca Antonelliana sia al Palazzetto Baviera di Senigallia. Grande spazio espositivo sarà dedicato alle scuole che avranno anche modo di presentarsi e far conoscere la loro offerta formativa, laboratori di gruppo con lo psicologo per aiutare i ragazzi a scegliere e, per i genitori si svolgerà un incontro con l'esperto di orientamento. Come consuetudine verranno attivati i laboratori per l’utilizzo del software di orientamento SORPRENDO attraverso i quali gli studenti possono esplorare i propri interessi e scoprire gli ambiti professionali e relativi percorsi di studio più coerenti con le loro caratteristiche. La dottoressa Cristiana Carnevali, che gestisce da anni questi laboratori, ci aveva già raccontato come l'attività laboratoriale "ha permesso molto bene di far emergere diversi stereotipi che i ragazzi possedevano rispetto ad alcune professioni e, in alcuni casi, il basso livello di conoscenza anche di quelle previste in esito ai percorsi del secondo ciclo ai quali intendevano iscriversi." Per leggere l'intervista integrale, clicca qui!

Per le istituzioni scolastiche del territorio regionale marchigiano interessate, è possibile richiedere maggiori informazioni e inviare online il modulo di adesione al progetto accedendo al sito dedicato all'iniziativa: www.sorprendo.it/regionemarche.

Letto 223 volte

Social

share on facebook share on linkedin share on youtube share on twitter

Rimani in contatto con noi

Se hai domande o richieste di chiarimento su SORPRENDO, i nostri consulenti sono a tua disposizione, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 17.00.

Contattaci

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.